Dichiarazione dei redditi 2019: dove e come farla

Breve guida su come districarsi tra le pratiche del Fisco

L'Agenzia delle Entrate mette a disposizione la dichiarazione dei redditi precompilata online sia per chi presenta il modello 730 sia per chi presenta il modello Redditi.

I lavoratori dipendenti e pensionati interessati possono accettare il modello 730 così come proposto oppure possono modificarlo/integrarlo prima dell'invio. I contribuenti interessati al modello Redditi precompilato, invece, possono modificarlo/integrarlo e infine inviarlo all'Agenzia delle Entrate. 
Il contribuente non è comunque obbligato a utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata. Può, infatti, presentarla con le modalità ordinarie (tramite Caf o professionisti abilitati).

Per accedere al modello precompilato online, collegarsi a https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/accedi-precompilata è necessario possedere la credenziale Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale). E' il sistema di accesso che consente di utilizzare, con un'identità digitale unica, i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati.

C'è una novità importante: da quest’anno la dichiarazione dei redditi predisposta dall'Agenzia delle Entrate contiene anche le spese sostenute per gli asili nido e quelle sanitarie.

Date e scadenze

Date e scadenze per le dichiarazioni dei redditi 2019 e per il modello ex Unico sono:

  • 5 aprile: E' possibile accedere alla dichiarazione precompilata 2019
  • 2 maggio: E' possibile: accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all'Agenzia delle Entrate direttamente tramite l'applicazione web e modificare il modello Redditi precompilato
  • 10 maggio: E' possibile inviare il modello Redditi precompilato e utilizzare la compilazione assistita (online) per gli oneri detraibili e deducibili da indicare nel quadro E.
  • 24 maggio: Si può inviare il modello Redditi aggiuntivo del 730 presentando il frontespizio e i quadri RM, RT e RW e anche il modello Redditi correttivo per correggere e sostituire il 730 o il modello Redditi già inviato
  • 28 maggio: E' possibile annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l'applicazione web. L'annullamento del 730 si può fare solo una volta
  • 20 giugno Ultimo giorno utile per annullare il 730 già inviato
  • 01 luglio: Ultimo giorno per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d'imposta o con modello Redditi
  • 23 luglio: Ultimo giorno utile  per la presentazione del 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate direttamente tramite l'applicazione web
  • 31 luglio: Ultimo giorno utile per il versamento, con la maggiorazione dello 0,40 per cento a titolo di interesse, di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d'imposta o con modello Redditi
  • 30 settembre: Ultimo giorno utile per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730 e per comunicare al sostituto d'imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell'Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore
  • 25 ottobre: Ultimo giorno per presentare, al Caf o professionista abilitato, il 730 integrativo, possibile solo se l'integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un'imposta invariata.

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento