menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Suzy Hazelwood da Pexels

Foto di Suzy Hazelwood da Pexels

Raccolta differenziata di carta e cartone: Toscana in vetta 

Secondo posto italiano per media procapite. Dopo l’Emilia Romagna è la seconda regione italiana in termini di raccolta pro-capite 

Il 25° rapporto annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia curato dal Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica (COMIECO) colloca la Toscana al primo posto tra le regioni del Centro Italia nella raccolta differenziata di carta e cartone. Nel 2019, infatti, ha fatto registrare un +4,4% d’incremento annuo nei quantitativi raccolti, per un totale di 310.324 tonnellate. Con oltre 3,8 milioni di abitanti, la regione ottiene il secondo posto nazionale relativamente al contributo medio pro-capite con una raccolta di 81,1 chilogrammi.


“Rispetto al 2018 in Toscana sono state raccolte e avviate a riciclo 13.141 tonnellate di carta e cartone in più: si tratta del miglior risultato conseguito nel Centro Italia, espressione del grande impegno dei cittadini toscani” – spiega Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco. “Il Consorzio ha concorso al raggiungimento di questo risultato gestendo 190.169 tonnellate, pari al 61,3% dell’intera raccolta regionale, in forza delle convenzioni stipulate con i Comuni che, di ritorno, hanno ricevuto da Comieco oltre 11,9 milioni di euro in corrispettivi economici.” 

La raccolta per provincia
Analizzando i dati di dettaglio, a livello provinciale i risultati sono variegati: in provincia di Arezzo sono state raccolte 25.317 tonnellate di carta e cartone, pari a 70,0 kg pro-capite; in quella di Firenze 102.000, per un pro-capite di 97,4 kg; in provincia di Grosseto sono state raccolte invece 12.416 tonnellate pari a 55,3 kg pro-capite; a Livorno 20.609 tonnellate per 60,8 kg pro-capite; in provincia di Lucca sono state raccolte 32.712 tonnellate di carta e cartone, pari a 82,9 kg pro-capite; in quella di Massa-Carrara 10.668 tonnellate e 53,5 kg pro-capite; in provincia di Pisa le tonnellate sono state 27.705 pari a 63,8 kg pro-capite; a Pistoia 18.215 tonnellate con 60,2 kg pro-capite, in provincia di Prato sono state raccolte 41.325 tonnellate e la media pro-capite è stata di ben 163,3 kg; in provincia di Siena invece 19.359 tonnellate raccolte, pari a 71,6 kg pro-capite.

La raccolta differenziata di carta e cartone in Italia
A livello nazionale, la raccolta differenziata di carta e cartone ha fatto registrare nel 2019 una crescita del 3% e complessivamente sono state raccolte 3,5 milioni di tonnellate. L’eccellente stato di salute del settore trova conferma anche nel tasso di riciclo degli imballaggi a base cellulosica, attestatosi all’81% con un ritmo di crescita che rende fattibile centrare l’obiettivo dell’85% fissato dall’Unione Europea al 2030.

Nel 2019, inoltre, è emerso un importante miglioramento sotto il profilo qualitativo dei materiali a base cellulosica avviati al riciclo, con l’incidenza delle impurità nella raccolta differenziata svolta dalle “famiglie” tornata sotto la soglia del 3%, mentre viene confermata l’eccellente qualità delle raccolte sui circuiti “commerciali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento