mobilità

Tramvia, Giani 'punta' Prato: scatta il progetto "Peretola-Pecci" (con fermata a I Gigli)

Il presidente della regione incontra il ministro per la transizione ecologica Cingolani: "Toscana decarbonizzata nel 2030"

Il presidente della Toscana Eugenio Giani ha incontrato il ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani e "affrontato la questione relativa al progetto di collegamento tranviario fra l'aeroporto fiorentino di Peretola e il Museo pratese Pecci", spiega una nota della Regione.

Si tratta di undici chilometri di quella che è già nominata la "Peretola Pecci", annunciata dal sindaco Emiliano Fossi e dal governatore Eugenio Giani poche settimane fa: una metro-navetta con sei fermate da Peretola, passando da Osmannoro, I Gigli, con arrivo a Mezzana, dove si trova il museo Pecci.

"Una soluzione - ha spiegato Giani - che renderebbe visibile il contenimento di emissione di co2 già dalla riduzione della fila di auto al casello di ingresso e uscita a Peretola e alleggerirebbe molto il traffico veicolare in tutta la piana". Tra gli altri progetti sul tavolo, "azioni articolate per l'economia circolare e lo sviluppo della geotermia" si legge nella nota. Sono stati anche trattati "i progetti legati alle piste ciclabili, quelli di trasporto con energia pulita come l'idrogeno che potrebbe coinvolgere e rivoluzionare il settore ferroviario".

"Tutte questioni - ha concluso il presidente Giani - che potranno rendere nel 2030 la Toscana una delle prime regioni decarbonizzate d'Italia, con infrastrutture e programmi capaci di ridurre le emissioni di Co2 da una parte e dall'altra assorbire quella presente in atmosfera".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia, Giani 'punta' Prato: scatta il progetto "Peretola-Pecci" (con fermata a I Gigli)

FirenzeToday è in caricamento