menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giardino di Villa Garzoni (Wikipedia)

Giardino di Villa Garzoni (Wikipedia)

Cinque giardini della Toscana dove passeggiare tra arte e natura

Ecco una guida alla scoperta delle bellezze green della regione: 5 mete fuori Firenze per una gita in Toscana tra natura e grande arte

Giardino di Villa Garzoni

Eletto parco più bello d’Italia nel 2015, lo storico Giardino Garzoni è il parco dell’omonima villa situata a Collodi, frazione di Pescia, in provincia di Pistoia. Fu qui che lo scrittore Carlo Lorenzini, meglio noto con lo pseudonimo Collodi, trascorse la sua infanzia.

Figlio del giardiniere del sontuoso complesso e di un’altra donna che lavorava nella villa, il celebre autore di Pinocchio portò sempre nel cuore questo luogo, a tal punto da dedicargli il suo nome d’arte.

La villa è circondata da un giardino settecentesco ricco di giochi d’acqua, fontane e vialetti che conducono verso angoli suggestivi come il labirinto: percorrerlo insieme alla persona amata, narra la leggenda, assicura una relazione duratura e felice.

Giardino di Villa La Foce

Spettacolare giardino toscano situato nell'ominima località a Chianciano Terme, in provincia di Siena. Affacciato sulla celebre Val d’Orcia, il parco e la villa godono di una splendida veduta sul Monte Amiata.

Acquistato dalla famiglia Origo nei primi del '900, il complesso di Villa La Foce è opera dell'architetto paesaggista inglese Cecil Pinsent, che lo realizzò in quattro fasi, in un periodo tra il 1925 e il 1939. Il risultato fu un giardino formale all’italiana, diviso in geometriche "stanze" da siepi di bosso, con pendii terrazzati e un suggestivo sentiero di travertino che collega il parco con il cimitero della famiglia Origo.

Parco della Villa Reale di Marlia

Circondata da un ampio parco, Villa Reale di Marlia si trova nell'omonima frazione del comune di Capannori, nei pressi di Lucca. Il complesso val bene una visita: un'illustre dimora che, da secoli, gode di un fascino immortale.

La villa, risalente al XVII secolo, è considerata una delle più importanti dimore storiche d’Italia, una residenza ricca di storia e grande arte: proprio qui, infatti, abitò Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e Principessa di Lucca.

All'interno dei 16 ettari della prorietà si trovano numerosi e raffinati giardini: da non perdere i due famosi Teatri, quello d’Acqua e quello di Verzura, dove si esibì spesso il celebre violinista Paganini in onore di Elisa Baciocchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento