menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazzale Michelangelo: più spazio per il Giardino dell’Iris   

Ok al progetto della Società italiana dell’Iris. Via libera alla proposta presentata dall’assessore Del Re

Il Giardino dell’Iris cresce con più spazi per le coltivazioni e nuovi percorsi per la didattica e l’accessibilità a visitatori con difficoltà motorie. La giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re, ha riconosciuto l’interesse pubblico del progetto di ampliamento presentato dalla Società dell’Iris, che dal 1960 ha in concessione gratuita la porzione di terreno sul lato est del Piazzale Michelangelo per lo svolgimento del Concorso internazionale dell’Iris e la gestione del giardino. Nel tempo le specie raccolte e ibridate per lo svolgimento del concorso sono aumentate notevolmente, anche grazie alle donazioni di collezioni private, e gli spazi risultano oggi troppo angusti per la piena valorizzazione delle coltivazioni e lo svolgimento di tutte le attività connesse alla promozione dell’iris. La Società dell’Iris ha quindi presentato un progetto di ampliamento del giardino nella zona individuata di concerto con l’Amministrazione e confinante con il Camping Michelangelo, per una superficie di circa 12mila metri quadrati. 

“Grazie alla Società dell’Iris e allo storico concorso internazionale dell’Iris - ha detto l’assessore Del Re - l’interesse sempre maggiore da parte dei cittadini e dei visitatori ha spinto la Società dell’Iris a chiedere maggiore spazio, aumentando la possibilità per tutti di godere della bellezza di questo giardino. Per questo, abbiamo riconosciuto l’interesse pubblico del progetto di ampliamento degli spazi da dedicare alle coltivazioni e a nuovi percorsi per famiglie presentata dalla Società dell’Iris. Un modo per dare più spazi alle specie ibridate e alla fruibilità da parte dei cittadini anche con difficoltà motorie che potranno accedere all’area verde dalla parte meno scoscesa. Lo scorso anno è stata la prima area verde ad essere riaperta dopo il primo lockdown; ci auguriamo quest’anno di poterci godere questa area verde nella sua superficie più ampia, aprendo ad un nuovo capitolo di questa realtà storica fiorentina”.

L’ulteriore area verde, attualmente non utilizzata né dall’Amministrazione né da altri soggetti, ha una conformazione meno scoscesa rispetto a quella attualmente a disposizione del giardino dell’Iris e potrà consentire una migliore accessibilità da parte di persone con difficoltà motorie e non vedenti, ma anche la creazione di un’area dedicata alle famiglie e ai bambini e di nuovi percorsi per la didattica. Il giardino sarà così maggiormente fruibile non solo dalla comunità scientifica per tutte le attività connesse alla coltivazione delle iris, ma anche dalla cittadinanza. La Società dell’Iris si occuperà della manutenzione ordinaria anche della nuova area. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 12 aprile 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento