Empoli, approvato il progetto di innovazione urbana per il centro storico

Il progetto "Hope" prevede interventi su edifici di proprietà comunale del centro storico, in particolare l'enorme complesso dell'ex ospedale vecchio di via Paladini, oggi denominato Polo San Giuseppe

La biblioteca di Empoli

Un progetto che pensa al centro storico, alla sua trasformazione e al miglioramento della qualità della vita di tutta la città. Si chiama "Hope", acronimo di "Home of people and equality", ovvero Casa delle persone e dell’eguaglianza: con questo progetto di innovazione urbana la città di Empoli ha partecipato al bando della Regione Toscana, per ottenere un finanziamento.

Il PIU empolese è risultato ammissibile alla fase di co-progettazione e nella graduatoria si è classificato al 4° posto: secondo il bando i primi 8 progetti saranno co-finanziati dalla Regione. «Il giudizio della commissione tecnica premia il lavoro di squadra realizzato nella nostra progettazione. I punteggi riportati – spiega il sindaco Brenda Barnini – dicono che il progetto Hope, da noi presentato, ha caratteristiche di grande coerenza con gli obiettivi di innovazione sociale e urbana fissati dal bando. Ora attendiamo la decisione ufficiale della Giunta Regionale e l’assegnazione delle risorse, poi inizierà il lavoro concreto di progettazione esecutiva e realizzazione delle opere. Alla fine di questo percorso, che vedrà chiudere i cantieri entro il 2020, avremo una città trasformata, più moderna ed europea e un centro storico ancora più riqualificato con nuove funzioni e servizi».

Il progetto "Hope" prevede interventi su edifici di proprietà comunale presenti nel centro storico, in particolare l’enorme complesso dell’ex ospedale vecchio di via Paladini, oggi denominato Polo San Giuseppe. Un’idea di riqualificazione di una grande area pubblica che l’amministrazione comunale ha presentato insieme alla Università di Firenze, e in particolare alla Facoltà di Architettura, la quale, proprio in quel grande edificio che domina il centro storico empolese, trova da qualche anno la sua sede.

L'obiettivo è recuperare e riqualificare edifici e spazi pubblici in centro storico, facendoli tornare a essere vissuti e utilizzati dai cittadini, rendendoli funzionali a ospitare servizi e attività che siano occasioni di attrattiva e incontro per la popolazione, non solo di Empoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento