Mercoledì, 27 Ottobre 2021
life Sesto Fiorentino

A Sesto Fiorentino il primo 'Bugs Hotel': l'istituto Calamandrei diventa "ambasciatore della diversità"

Una 'casetta per gli insetti' che accoglierà piccoli insetti 'utili' come coccinelle, forbicine e 'ape solitaria'

All'Istituto Calamandrei di Sesto Fiorentino è stata inaugurata la 'Bugs Hotel', 'casetta per gli insetti', costruita dagli studenti che hanno preso parte al progetto Doposcuola Genius, finanziato con bando della Fondazione CR Firenze. Il progetto è stato elaborato dall'istituto Apab di Firenze, assieme a Uisp, con il sostegno del Comune di Sesto Fiorentino e dell'Ufficio Scolastico Regionale.

Al Calamandrei  è andato il riconoscimento di "Scuola Ambasciatrice della Biodiversità”. La 'casetta per gli insetti' è stata realizzata utilizzando legno, terracotta e materiale di vario tipo: foglie, tronchi, steli per addobbare gli interni per accogliere piccoli insetti "utili" quali coccinelle, forbicine, ape solitaria all'interno dell'hotel e dare modo di ripararsi dal freddo dell'inverno e per far crescere protette le future generazioni di insetti.

“L'IISS Piero Calamandrei ha collaborato con piacere alla realizzazione della Scuola estiva Genius - osserva il dirigente scolastico Francesco Ramalli -. La scuola ha attivato proficuamente le buone pratiche collegate alla Biodiversità. Non ultima, e conclusiva del percorso, l'installazione di un Bugs Hotel, che oltre ad essere il prodotto dal valore fortemente emblematico e rappresentativo del Progetto, ha individuato il nostro Istituto come 'Prima Scuola ambasciatrice della Biodiversità' sul territorio nazionale”.

“La nostra istituzione - dichiara il Direttore generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori- sta operando, concretamente e da tempo, nel sostenere quelle iniziative che, soprattutto a livello educativo, possono favorire una forte sensibilizzazione sulla fragilità degli equilibri naturali. Il Bugs Hotel e altri progetti per la tutela degli insetti sono dei piccoli passi, ma significativi, che cercano di contribuire a questo importante processo’’.

“Le attività didattiche previste dal progetto Doposcuola GENIUS - spiega Gaia Citriniti  Vice Direttore APAB -, hanno restituito ai ragazzi gli spazi di socializzazione che sono venuti a mancare in questo lungo periodo di emergenza sanitaria e li hanno resi protagonisti di un importante segnale di responsabilità verso la Comunità, realizzando uno strumento di azione, il Bugs Hotel, finalizzato alla salvaguardia della Biodiversità, uno degli obiettivi definiti dall’ONU nell’Agenda 2030".

L'attività è stata possibile grazie al bando DopoScuola della Fondazione CR Firenze volto alla erogazione di percorsi extra-scolastici di recupero e il potenziamento delle competenze di accompagnamento allo studio per favorire il successo scolastico di minori di 14-18 anni.

“L'Ufficio scolastico regionale ha accolto la proposta di APAB ed attivato uno specifico protocollo per la conoscenza e la valorizzazione di tutto quanto concerne la biodiversità e lo sviluppo della cittadinanza attiva - afferma Roberto Curtolo, dirigente dell'Ufficio scolastico regionale -. E' necessaria l'apertura verso termini e consapevolezze collegate alla biodiversità, così da accrescere nei giovani la consapevolezza della fragilità degli equilibri naturali e delle possibilità di riduzione del proprio impatto sull’ecosistema. Un valore aggiunto a livello etico e civile che propone ed impone nuove reti territoriali e collettive”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sesto Fiorentino il primo 'Bugs Hotel': l'istituto Calamandrei diventa "ambasciatore della diversità"

FirenzeToday è in caricamento