rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
energia

Ambiente: nell’area di via Mannelli 25 alberi per compensare l’isola di calore e riqualificare incroci e piazze

Via libera all’incremento del patrimonio arboreo con 280mila euro del privato per la trasformazione dell’ex tipografia all’incrocio con via Andrea del Castagno

Nuovo verde con 25 alberi nell’area di via Mannelli per compensare l’isola di calore, migliorare il microclima e creare spazi vivibili dai cittadini con l’incremento del patrimonio arboreo. E’ l’intervento che ha avuto il via libera della giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re, con l’approvazione del progetto definitivo per un importo di circa 280mila euro, da finanziare attraverso le monetizzazioni dovute dal privato per la trasformazione dell’ex tipografia all’incrocio con via Andrea del Castagno. L’intervento prevede la riqualificazione di questa zona del Quartiere 2, attraverso la sostituzione e l’incremento del patrimonio arboreo, in particolare lungo la tratta ferroviaria Firenze-Roma aumentando l’ombreggiamento e l’accessibilità pedonale, anche nella prospettiva di un adattamento ai cambiamenti climatici in atto. Saranno messi a dimora alberi di alto fusto di varie specie e varie altezze a maturità, in grado di migliorare il microclima e l’aspetto paesaggistico del contesto. Gli interventi riguarderanno tutto l’asse di via Mannelli, in particolare la parte terminale all’incrocio con via Andrea Del Castagno, l’area alberata con tabernacolo, gli incroci più ampi, oltre al reintegro del filare lato ferrovia.

“Un intervento per mitigare le isole di calore dell’area di via Mannelli andando a migliorare il microclima e la salubrità dell’aria nella zona - ha detto l’assessore Del Re -, ma anche un modo per dare nuova accessibilità e opportunità di fruizione ai cittadini mettendo a disposizione aree ombreggiate, passaggi pedonali e punti di sosta verdi con aiuole, siepi e arredi urbani. Come abbiamo visto dai risultati della partecipazione attivata in vista dell’adozione dei nuovi strumenti di pianificazione, l’esigenza di spazi verdi, anche di piccole dimensioni ma a breve distanza dalla propria abitazione, è stata tra le più segnalate dai cittadini, che nella fase pandemica e post pandemica hanno vissuto gli spazi aperti come elementi sempre più centrali nella propria vita quotidiana”. 

“Via Mannelli – spiega il presidente del quartiere 2 Michele Pierguidi – è una strada di grande passaggio e viva, e merita un intervento importante come quello che è stato approvato in giunta. Si provvederà a sostituire il patrimonio arboreo con nuove alberature che aiuteranno a rendere tutta la via e la zona più ombreggiata. Anche gli altri interventi previsti puntano ad una riqualificazione profonda nell’area del Campo di Marte, rendendola più fruibile per i cittadini”.

Nell’area di piazza Vasari l’intervento si propone di aumentare l’ombreggiamento per diminuire l’isola di calore dovuta alla mancanza di alberature, aumentando il numero di alberi da uno a nove. Nell’area del tabernacolo si prevede di risanare marciapiede e pavimento stradale nel lato verso la ferrovia, in cui le radici dei pini hanno provocato molti dissesti, e di valorizzare l’area rendendola più fruibile. Si prevede un nuovo disegno dell’aiuola in modo da non isolare il manufatto storico (tabernacolo affrescato) rendendolo un elemento di distribuzione e attenzione del luogo, piantando nuove siepi e specie decorative e inserendo panchine e rastrelliere. Nell’area Giambologna, l’intervento prevede la sistemazione della pavimentazione, la piantagione di arbusti/alberi e la collocazione di panchine per valorizzare l’incrocio come piccolo punto di sosta per i cittadini e quinta prospettica verso le colline. Nell’area della stazione di Campo di Marte, l’intervento prevede la piantagione di alberi lungo il fronte stradale opposto alla stazione per limitare l’isola di calore e innalzare il livello estetico del contesto. E’ prevista inoltre la piantagione di nuovi alberi in filare anche nello spazio allo sbarco della passerella. Nell’area di via Capo di Mondo, il progetto prevede di ricavare sul lato ferrovia un piccolo spazio per i giovani con un’aiuola e alcune sedute, rendendo fruibile uno spazio degradato. Nell’area di via Fra’ Paolo Sarpi si prevede di creare una zona pedonale con alberature, panchine e aiuole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: nell’area di via Mannelli 25 alberi per compensare l’isola di calore e riqualificare incroci e piazze

FirenzeToday è in caricamento