Domenica, 24 Ottobre 2021
energia

Enegan dona una stazione di ricarica alla Croce Rossa di Scandicci

L’associazione inaugura la nuova sede all’insegna del green

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Il 13 marzo 2017 un incendio l’aveva completamente devastata ma adesso, dopo 4 anni, la Croce Rossa di Scandicci può iniziare ufficialmente una seconda vita. E lo fa in una giornata simbolica quale è sabato 13 marzo (a 4 anni esatti da quell’evento disastroso) e con una grande novità: quella di essere completamente sostenibile. La Croce Rossa di Scandicci, infatti, attraverso il suo Presidente Gianni Pompei, ha deciso di dare un’impronta green alla struttura, trasformando una realtà di pubblico utilizzo in un edificio all’avanguardia nel suo genere, attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici che hanno reso autosufficiente il complesso, oltre ad altri interventi di sostenibilità ambientale, che vanno tutti nella direzione green. Enegan, trader di luce, gas e tlc, che fa della sostenibilità la propria filosofia aziendale, ha supportato l’associazione in questo percorso “verde”, anche attraverso la donazione di una stazione di ricarica (modello a parete) per l’approvvigionamento energetico delle vetture di chi usufruirà dei servizi dell’associazione. Ma il cammino non è ancora completo e l’obiettivo è ancora più ambizioso. Ovvero quello di adeguare tutti i mezzi della Croce Rossa di Scandicci, arrivando ad utilizzare esclusivamente veicoli elettrici. Da qui la prima “pietra” di questo progetto ovvero la stazione di ricarica donata da Enegan.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enegan dona una stazione di ricarica alla Croce Rossa di Scandicci

FirenzeToday è in caricamento