"Adotta un'aiuola": aperto il bando per curare il verde cittadino

Undici i luoghi da far rifiorire

Prosegue  il progetto ‘adotta un’aiuola’ dell’amministrazione, ovvero la ricerca di sponsorizzazioni per interventi di riqualificazione e manutenzione di aree verdi pubbliche: dopo il successo degli ultimi bandi, che hanno portato alla presa in carico di 12 spazi in due anni, adesso c’è tempo fino al 15 febbraio per candidarsi a curare alcuni luoghi verdi trascurati. Dalle aiuole davanti alla stazione Leopolda alla rotatoria di via Senese al Galluzzo, dalle isole spartitraffico all’aeroporto alla rotatoria all’incrocio tra via Duse e via Mamiani, sono in tutto 11 le zone da ‘far rifiorire’.

Il nuovo bando individua 11 luoghi: aiuole antistanti il monumento a Porta al Prato, aiuole antistanti la Stazione Leopolda, la rotatoria all’intersezione Via Duse / Via Mamiani, l’isola spartitraffico al Gignoro, le aiuole spartitraffico allo svincolo del viadotto del Varlungo/viale Europa, la rotatoria in via Senese al Galluzzo, le isole spartitraffico all’aeroporto, la rotatoria tra viale XI agosto e via Luder, la rotatoria tra via Panciatichi e via Magellano, le isole spartitraffico in piazza Mattei, e quelle tra via Ponte di mezzo e via Benedetto Dei.

Le sponsorizzazioni finanziarie prevedono sia una donazione di denaro che di uno studio di fattibilità tecnica, economica o di progetto. Le sponsorizzazioni tecniche sono quelle che prevedono l'assunzione diretta dei lavori da parte dello sponsor. L’offerta dovrà assicurare una qualità architettonica e tecnico-funzionale adeguata al pregio del contesto al quale appartengono le aree di intervento; la conformità alle norme ambientali, urbanistiche e di tutela dei beni culturali e paesaggistici, nonché il rispetto di quanto previsto dalla normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza; la compatibilità geologica, geomorfologica, idrogeologica degli interventi e, infine, l'agevole manutenzione delle realizzazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta sarà valutata in base a precisi criteri: qualità, pregio tecnico, caratteristiche estetiche, funzionali, ambientali e paesaggistiche e rapidità di esecuzione degli interventi. I privati dovranno farsi carico della manutenzione per un minimo di due anni. Soggetti pubblici o privati potranno presentare all’amministrazione proposte di sponsorizzazione tecnica o finanziaria anche per aree non indicate nel bando. L’intervento potrà prevedere, in quanto compatibile, anche la fornitura e posa in opera di attrezzature ludiche e di arredo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento