Ambiente: "Toscana libera dal glifosato entro il 2021"

E arrivano incentivi per le aziende biologiche

Foto d'archivio

La Regione Toscana sarà una delle prime regioni europee a diventare libera dal glifosato. La sostanza usata in agricoltura ma ritenuta nociva dall'agenzia internazionale di ricerca sul cancro e dall'Oms per una possibile correlazione con l'insorgenza di tumori.

Il glifosato sarà messo al bando dalla Regione entro il 31 dicembre 2021. Lo ha annunciato ieri, durante una conferenza stampa, il governatore regionale Enrico Rossi che ha detto: "Vogliamo raccogliere prima di tutto una sensibilità diffusissima fra i cittadini, ma anche fra gli imprenditori - ha spiegato - per fare della Toscana anche su questo tema una regione che si può indicare all'avanguardia". In Italia già 14 amministrazioni comunali hanno investito su politiche glifosato-free.

"Noi abbiamo un'ambizione più grossa - ha aggiunto Rossi - che è quella di rendere tutta la regione libera da questa sostanza entro il 2021. Il dibattito sulla pericolosità del glifosato, del resto, è aperto soprattutto da quando, nel 2015, è stata individuata come sostanza probabilmente cancerogena per l'uomo. Il principio di precauzione, dunque, è bene usarlo".

E anche se non si tratta di una svolta del tutto inattesa, visto che la Regione negli anni ha cercato di essere molto vigile sull'impatto negativo di questo composto chimico, di certo la Toscana sta per vivere un salto di qualità. Un dato che si ricava dalle parole dell'assessore all'Ambiente, Federica Fratoni: "Con questo passaggio - ha fatto notare l’assessore - la Toscana, che già aveva regolato la materia, stringe ancora di più i lacci sull'utilizzo di queste sostanze. Lo fa in maniera responsabile, perché non si limita ai divieti, ma intende sottoscrivere un grande accordo col settore vivaistico che è il maggiore attore in questo caso".

L'intesa, che ha già avuto il via libera della Giunta nel corso dell'ultima riunione, "verrà sottoscritta in tempi molto rapidi, unitamente - ha riferito Fratoni - a un manifesto che chiama in causa tutti gli attori economici e sociali di quel distretto per avere una collegialità e una condivisione degli obiettivi che guardano ad affrancarsi dall'uso del glifosato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente anche l’assessore all’ambiente Remaschi che, nel corso della conferenza stampa, ha parlato di 15 milioni di euro previsti nel piano di sviluppo rurale da destinare alle aziende biologiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Elezioni regionali: facsimile delle schede delle 13 circoscrizioni della Toscana 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento