Università

Bagno a Ripoli: la tesi di laurea si discute in sala "Falcone/Borsellino"

I laureandi potranno invitare amici stretti e familiari che dovranno registrarsi tramite appositi moduli

Bagno a Ripoli pone l’accento sui laureandi alle prese con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria e mette in campo i locali comunali per la discussione della tesi. La mozione è stata presentata ieri in consiglio comunale dalla lista civica “Cittadini di Bagno a Ripoli” e dal Partito Democratico e prevedeva la messa a disposizione di tutti i laureandi la sala consiliare (o altri locali comunali) per la discussione della tesi di laurea e la sua proclamazione.

"Con questa misura – spiegano i proponenti – vogliamo offrire un luogo, simbolicamente, importante, come la sala consiliare dedicata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, alle ragazze e ai ragazzi che si laureano in questo periodo ma che non possono farlo fisicamente all’interno dei loro atenei. La discussione della tesi di laurea rappresenta un momento significativo e un giorno profondamente segnante nella vita di ogni studente, ma soprattutto è un passaggio di fine per un intenso percorso universitario prima di entrare nel mondo del lavoro. La proclamazione merita una giusta e adeguata considerazione che in questo momento particolare non è possibile condividere con gli affetti più vicini. Senza contare che possono esserci laureandi che, dovendo discutere la tesi da remoto nelle proprie case, non hanno le migliori condizioni di connessione internet o di spazi, per garantire uno svolgimento corretto e idoneo. La sala consiliare 'Falcone e Borsellino' rappresentando la massima sede istituzionale all'interno della nostra comunità, offrirebbe solennità, prestigio e garantirebbe la necessaria rilevanza all'evento. Facendo così sentire i nostri giovani una risorsa fondamentale per il futuro del nostro Comune nonché del paese intero".

Vista l'ampiezza della sala consiliare e nel rispetto di tutte le norme anti-contagio sarà possibile, per i laureandi, invitare amici stretti e/o familiari che dovranno registrarsi tramite appositi moduli. Nel caso in cui la sala consiliare fosse occupata, il Comune di Bagno a Ripoli mette a disposizione, dei laureandi che ne faranno richiesta, altri spazi all’interno del Comune idonei alla discussione di una tesi, garantendo a tutte e tutti, nonostante il periodo, di essere messi nelle migliori condizioni per rendere davvero speciale e condiviso un appuntamento così particolare nella vita di uno studente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno a Ripoli: la tesi di laurea si discute in sala "Falcone/Borsellino"

FirenzeToday è in caricamento