Ingegneri in cattedra per insegnare la "sicurezza"

La formazione è svolta da ingegneri che mettono a disposizione dei docenti le competenze e le tecniche per veicolare messaggi di sicurezza in ogni lezione. 

Sono tanti i modi per evidenziare un pericolo, basta riconoscerlo. Partendo dai banchi di scuola, la sicurezza diventa una materia trasversale, che passa attraverso ogni disciplina: arte, storia, geografia, italiano, matematica. Ci pensano gli ingegneri attraverso la formazione dei docenti. Si chiama “10 scuole, 10 ordine, 10 città” ed è il progetto sperimentale promosso dal MIUR e dal Consiglio Nazionale Ingegneri che tocca anche Firenze con l’istituto comprensivo Piero della Francesca. I risultati e i focus saranno presentati a marzo secondo quanto è stato annunciato oggi nel corso del seminario “L’impegno degli ingegneri per la sicurezza”, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Firenze e patrocinato dal Comune di Firenze, organizzato nella Sala D’Arme di Palazzo Vecchio. Ha aperto i lavori il saluto istituzionale dell’assessore comunale all’Educazione, Sara Funaro. 

Un percorso didattico che coinvolge le scuole medie inferiori. La formazione è svolta da ingegneri che mettono a disposizione dei docenti le competenze e le tecniche per veicolare messaggi di sicurezza in ogni lezione. 

Il progetto non è alternativo alla didattica ma ha l’obiettivo di integrarsi con le normali lezioni, promuovendo un cambio culturale. La sicurezza è un concetto universale, che va trasmesso ai più giovani senza tecnicismi”, spiega Maria Francesca Casillo, responsabile formazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze che insieme aI consiglieri dell’Ordine, Luca Bartolini e Francesco Buci, hanno formato gli insegnanti.

“Dirigente e i docenti della scuola si sono da subito dimostrati interessati, motivati e disponibili - continua l'ingegnere Casillo - e stanno partecipando alle attività proposte in modo propositivo e collaborativo. La sicurezza, così presentata, non è più un concetto astratto, legato solo alla didattica delle materie scientifiche, ma è un concetto che può essere riscoperto, riconosciuto e rappresentato in ogni singola materia attraverso l’occhio attento di un ingegnere che ne rappresenti la forma nel modo più semplice possibile”.

“Avere degli insegnanti formati sul tema della sicurezza è molto importante per il nostro sistema scolastico e soprattutto per i nostri studenti - ha detto l’assessore all’Educazione, Sara Funaro -, che passano molte ore della giornata a scuola. Abbiamo accolto con piacere il progetto che coinvolge l’Istituto comprensivo Piero della Francesca e l’Ordine degli Ingegneri che mettono a disposizione dell’istituto le proprie competenze. Il progetto è motivo di arricchimento professionale e culturale sia per gli insegnanti che per i ragazzi, che potranno così essere in grado di riconoscere un pericolo, sia nella vita quotidiana che a scuola, e sapranno meglio destreggiarsi tra le insidie di ogni giorno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calendario 2021: i giorni delle festività

  • Tirocini e praticantati sospesi, nuovo bando per contributi anche per over 29

  • Ulisse Io come Nessuno Mai: laboratori e tirocini

  • Ritorno a scuola: Scandicci si prepara con il "Back to school con attenzione"

  • Agricoltori del futuro: la scuola triennale finanziata con 270mila euro

Torna su
FirenzeToday è in caricamento