rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Scuola

Inaugurato il liceo Agnoletti, ma è già polemica | FOTO

All'inaugurazione ha partecipato anche il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi

A Sesto Fiorentino è stato inaugurata la parte nuova del Liceo scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti. "Quando si apre una nuova scuola è sempre una festa per tutta la comunità, soprattutto questa che nasce dall'impegno comune degli enti locali e dell'impresa. Abbiamo bisogno di esempi concreti come questo, cui fare riferimento. Per noi la scuola è la priorità. È un elemento assolutamente fondante" ad affermarlo è stato il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenuto oggi a Sesto l’inaugurazione. Questa mattina vi ha fatto tappa anche il camper di #GiovaniSìVaccinano per la somministrazione di prime, seconde e terze dosi Pfizer in studenti over 12 e personale scolastico.

Insieme al ministro Bianchi hanno preso parte al taglio del nastro della nuova struttura, anche il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, l’assessora all’istruzione Alessandra Nardini, il sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella, il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Ernesto Pellecchia, la rettrice dell’Università Alessandra Petrucci, il consigliere alle politiche giovanili della Regione Toscana Bernard Dika, e una rappresentanza di Eli Lilly, l'azienda farmaceutica che, grazie a un accordo, ha potuto espandersi sui terreni dove sorgeva il vecchio Liceo, rendendo così possibile la realizzazione del nuovo istituto.

iceo-agnoletti-sesto-fiorentino

La nuova sede dell'istituto Enriques Agnoletti sorge, infatti, all'interno del polo tecnologico di Sesto Fiorentino. E’ stata progettata ad alta prestazione energetica, per minimizzare i consumi, e con spazi flessibili e polifunzionali, per facilitare lo studio, l'aggregazione e la socializzazione tra gli studenti. Ha richiesto un investimento di 17,6 milioni di euro: 10 milioni sono stati finanziati dalla Regione Toscana, 7 milioni dalla Città metropolitana e 600mila euro dall'Università di Firenze.

Il sindaco Nardella ha commentato così l'inaugurazione sui social: "Una grande soddisfazione inaugurare una scuola durante la pandemia. Il liceo Agnoletti di Sesto Fiorentino, uno degli istituti più belli d’Italia, è finalmente realtà. Firenze crede nei suoi giovani e lo dimostra con atti concreti".

iceo-agnoletti-sesto-fiorentino-2

La polemica

“La nuova sede del Liceo Agnoletti a Sesto Fiorentino è certamente all’avanguardia, bellissima, nessuno lo nega, ma alla luce degli attuali studenti iscritti è nata sottodimensionata e anche questo nessuno può sconfessarlo. Un fatto grave che non consentirà agli oltre 200 studenti della succursale di Campi Bisenzio, che pur continuano formalmente a frequentare il Liceo Agnoletti, di usufruire delle strutture e dei laboratori tecnologicamente avanzati propri della nuova sede presso il Polo Scientifico di Sesto”. Così commenta Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia nel Centrodestra per il cambiamento, stamani presente alla visita del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi al nuovo Liceo di Sesto Fiorentino.
“La nuova sede del Liceo Agnoletti - ricorda Gandola - nasceva con l'obiettivo di accorpare le sedi di Sesto e Campi, creando un unico polo tecnologicamente avanzato. Questo era scritto, nero su bianco, su tutti gli atti ufficiali. La scuola è nata però già sottodimensionata essendo attualmente dimensionata per poco più di 900 studenti, mentre già oggi gli iscritti sono circa 1200 e le iscrizioni sicuramente saliranno nei prossimi anni vista l'innovativa struttura del Liceo. Per questo oggi risulta impellente costruire una nuova scuola superiore a Campi Bisenzio, così come già previsto dal protocollo d’intesa, per dare agli stessi studenti campigiani le medesime opportunità già garantite da lunedì scorso anche agli studenti che frequentano la sede di Sesto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il liceo Agnoletti, ma è già polemica | FOTO

FirenzeToday è in caricamento