Sabato, 31 Luglio 2021
Scuola

Estate: 50 centri estivi per combattere le conseguenze della pandemia su bambini e ragazzi

Le iniziative nella Città Metropolitana di Firenze, e nelle province di Arezzo e Grosseto sono attivate grazie ai bandi ‘E-state Insieme 3’ e ‘Doposcuola’, con un sostegno complessivo di 850 mila euro di Cassa di Risparmio di Firenze

Sono 50 i centri estivi che saranno attivati fra giugno e settembre grazie ai due bandi tematici “Doposcuola’ e ‘E-state Insieme 3’ di Fondazione CR Firenze. Un’ampia offerta di attività formative e ludiche per combattere gli effetti negativi negli studenti delle primarie e secondarie della Città di Firenze e delle Province di Arezzo e Grosseto. L’obiettivo è il recupero delle competenze perse durante i periodi di interruzione delle lezioni in presenza e la perdita di socialità dovuta alle misure di restringimento anti-covid. La Fondazione ha sollecitato la progettualità dei centri estivi mettendo a disposizione un totale di 850 mila euro di risorse per la loro realizzazione (500 per il bando ‘E-state Insieme 3’ e 350 mila per ‘Doposcuola’). Le iniziative hanno coinvolto 91 scuole, 48 tra comuni e enti pubblici e ben 180 associazioni del Terzo Settore. Uno dei requisiti progettuali richiesti era l’attenzione alla fragilità: ogni iniziativa è gratuita per bambini e ragazzi provenienti da famiglie con ISEE inferiore a 20 mila euro e particolare attenzione nell’offerta è stata data alla disabilità e alla diversità.

“La crisi pandemica ha messo a dura prova il sistema scolastico, gli studenti e le famiglie – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze -. Perdita di socialità, ma anche difficoltà a seguire le lezioni a distanza con il conseguente ritardo nel raggiungimento degli obiettivi, hanno generato un senso di insicurezza e di disagio i cui effetti nel lungo medio periodo sono ancora difficili da prevedere. Alcuni studi individuano un innalzarsi del fenomeno dell’abbandono scolastico come una delle conseguenze più probabili e nefaste di questo lungo periodo di pandemia. Questo ha portato la Fondazione CR Firenze a creare i due bandi ‘E-state Insieme 3’ e ‘Doposcuola’ rivolti a scuole ed enti del Terzo Settore chiamati a lavorare in sinergia per la progettazione e realizzazione di campi estivi di supporto al recupero delle competenze con momenti di svago e attività mirate al recupero della socialità”.

Se in Toscana il fenomeno dell’abbandono era già attenzionato da tempo, oggi il dato sembra destinato a crescere e richiede una risposta tempestiva che coinvolga l’intera comunità educante. Famiglie, scuole e enti territoriali pubblici e privati sono chiamati a collaborare e mettere in campo azioni mirate e coordinate per frenare l’acuirsi delle diseguaglianze educative che, se ignorate, non possono che attivare il fenomeno della dispersione. ‘Estate insieme 3’ e ‘Doposcuola’ si rivolgono rispettivamente agli studenti delle primarie e secondarie di primo grado il primo (9-13 anni), e agli studenti delle secondarie di secondo grado il secondo (14-18 anni), in modo da mettere in campo una progettazione efficace che tenga conto delle specificità delle varie fasce di età. Giochi, musica, laboratori pratici per i più piccoli e sport, rap e trekking per i più grandi.

In questo portale è possibile visionare l’elenco di tutti i centri estivi attivati con ‘E-state Insieme 3’ e ‘Doposcuola’. Le famiglie e gli stessi ragazzi potranno così operare la propria scelta in base a interessi personali, necessità o addirittura zona di riferimento e orari di copertura del servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate: 50 centri estivi per combattere le conseguenze della pandemia su bambini e ragazzi

FirenzeToday è in caricamento