ArteOrto per le scuole: un percorso educativo tra arte e natura

Le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado di Firenze e di tutto il territorio nazionale sono invitate a sperimentare un percorso articolato in tre tappe

Il Museo di Palazzo Vecchio e MUS.E, in collaborazione con il Museo di Storia Naturale - Orto Botanico e Aboca, tornano a proporre il progetto ArteOrto for school, che sarà in corso sino a maggio 2020.

Le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado di Firenze e di tutto il territorio nazionale sono invitate a sperimentare un percorso articolato in tre tappe – visita in Palazzo Vecchio, visita all’Orto Botanico e laboratorio all’Orto Botanico – intercambiabili nell’ordine di fruizione e fra loro complementari, potendo così cogliere le connessioni fra realtà botanica e rappresentazione pittorica – estremamente attenta al dato naturale – e familiarizzare con erbe e piante durante le attività laboratoriali. Un’occasione per vivere i tesori fiorentini secondo una chiave di lettura multidisciplinare, intrecciando storia e contemporaneità, arte e ambiente.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (scuole@arteorto.it, 0575-759738): le classi potranno concordare le date in base alle loro preferenze e alla disponibilità dei musei.
 
Arte e Orto sono due termini foneticamente non dissimili ma ritenuti agli antipodi semanticamente: da una parte l’Arte, espressione creativa di un’idea, dall’altra l’Orto, spazio fisico di cura vegetale. Il loro accostamento desta curiosità, soprattutto se li si abbina a due luoghi apparentemente molto diversi, ovvero Palazzo Vecchio e l’Orto Botanico. In realtà, scavando nel passato, si scopre che entrambi i luoghi sono profondamente legati ad una stessa figura, quella di Cosimo I de’ Medici, committente dell’imponente decorazione delle sale di Palazzo Vecchio – divenuto sua residenza a metà Cinquecento – e fondatore illuminato del Giardino dei Semplici negli stessi anni. 
 
Il progetto evidenzia così una connessione profonda che risale a cinquecento anni fa e che ancora oggi si rinnova nel nome di una condivisa sostenibilità culturale e ambientale, premessa fondamentale tanto del presente quanto del futuro. Di seguito il dettaglio delle attività:
 
Primo appuntamento: visita in Palazzo Vecchio

Un percorso alla scoperta delle decorazioni pittoriche di Palazzo Vecchio, un autentico libro della natura che si aprirà agli occhi dei bambini e dei loro accompagnatori, invitandoli a scorgervi i segni del mondo naturale, secondo un itinerario multisensoriale che coinvolgerà la vista, l’olfatto e il tatto. Sulle volte del palazzo volteggiano farfalle e libellule, edere e rose si arrampicano, trionfi di frutta e verdura incorniciano le porte, espressioni manifesti del grande amore che il Duca Cosimo I de’ Medici e la sua consorte Eleonora di Toledo coltivavano per la terra, la natura e i giardini.

Secondo appuntamento: visita dell’Orto Botanico

Con l’aiuto di un operatore esperto e del materiale didattico specifico, i bambini andranno alla ricerca delle piante medicinali viste a Palazzo Vecchio e ne scopriranno le caratteristiche, gli utilizzi e gli scopi medicamentosi. La visita sarà quindi di carattere botanico, arricchita da curiosità e tradizioni legate alle piante.

Terzo appuntamento: laboratorio all’Orto Botanico

Dopo aver cercato fiori, piante e frutti nell’Orto Botanico, i bambini si cimenteranno in un laboratorio per la preparazione di unguenti e balsami, prendendo parte prima di tutto a un’esperienza sensoriale di odorato, di gusto, di tatto, di colori, di forme, di ricordi ma imparando anche tante cose nuove sulle piante da utilizzare e sui loro principi attivi.

Per informazioni e prenotazioni
Tel. +39 0575 759738
e.mail: scuole@arteorto.it
Sito

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno a Ripoli: la tesi di laurea si discute in sala "Falcone/Borsellino"

  • Scuole Sicure, monitoraggio online sull’andamento dei contagi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento