Visite guidate gratuite alla Torre Tornabuoni: come prenotarsi

La Torre Tornabuoni, oggi dimora storica, apre le sue porte a fiorentini e toscani, dopo il successo di visitatori e curiosi per la serata di San Giovanni, lo scorso 24 giugno.

"Il grande apprezzamento e partecipazione di quella serata andata esaurita in poche ore, ci ha spinti a pensare di prolungare questa possibilità anche nelle prossime settimane. Molti fiorentini resteranno in città e si concederanno vacanze brevi. Pensiamo che riappropriarsi dei nostri luoghi sia il miglior modo di ripartire, dopo il lockdown - spiega Maria Rita Bellini, general manager della dimora storica -. Questo è un luogo mozzafiato imperdibile per gli amanti di Firenze che permette una vista completa sulla città".

Su due livelli diversi e anche con prospettive differenti durante le cene e gli aperitivi si potranno visitare la “Terrazza Duomo” e la “Terrazza Arno”; un doppio spazio all’aperto di 400 mq per una vista a 360 gradi sulla città. Da segnalare la particolarità della “Terrazza Duomo” che è architettonicamente inserita dentro la torre medioevale di Palazzo Gianfigliazzi, 25 metri di altezza complessivi da dove ammirare il Duomo, il Campanile di Giotto, Palazzo Strozzi, Santa Maria Novella. Appena più in alto si trova la “Terrazza Arno” che raggiunge i 30 metri di altezza ed è rivolta verso il fiume; da qui è possibile contemplare in particolare l’Oltrarno, Santo Spirito e il Cestello.

Estate in Torre, il programma:

Ogni martedì e mercoledì dalle 19 alle 21 nelle settimane di luglio e agosto sarà possibile visitare gratuitamente le Terrazze dell’Antica Torre Tornabuoni (prenotazione necessaria). Negli stessi giorni possibilità di aperitivi dalle 19 alle 21. Cene accompagnate dallo chef Carlos Eduardo Curasma sono previste ogni giovedì e venerdì; durante le settimane di luglio ed agosto sarà inoltre possibile organizzare una cena romantica a due nella Terrazza esclusiva dedicata alle coppie di innamorati.

Durante l’estate 2020 due gli appuntamenti in calendario: durante la notte di San Lorenzo, il 10 agosto è in programma la Cena sotto le stelle cadenti; per la Rificolona, il 7 settembre, è in programma la Festa di Fine Estate che prevede l’apericena, la visita guidata alla città e la chiusura della camminata all’Antica Torre Tornabuoni con le rificolone accese. Tutto gli appuntamenti sono solo su prenotazione.

Per prenotazioni è necessario telefonare in orario di ufficio allo 055 2658161.

Vista Duomo 1-2

Storia della Torre

Le due terrazze arricchiscono e rifiniscono la Torre fiorentina che fa parte del Palazzo trecentesco della famiglia Guelfa dei Gianfigliazzi. Della dinastia si inizia ad avere traccia fin dal 1260 che citata da Dante nella “Divina Commedia”, vanta un valoroso rappresentante, Rinaldo Gianfigliazzi, eletto dal popolo fiorentino Gonfalone di Giustizia, detto anche “Cavaliere a Speron d’Oro”. Rinaldo Gianfigliazzi conosciuto con il soprannome di “Gallo” per i suoi richiami patriottici, abitò tutta la vita nella Torre e per non allontanarsene anche dopo la morte, volle essere sepolto nella prima cappella della navata sinistra dell’attigua Chiesta di Santa Trinita. Più tardi il Palazzo è stato meta dei “Grand Tour” e in particolare dall’inizio del Novecento è stato dimora di artisti e letterati anglo americani. Il magnifico complesso, considerato una delle "case torri" tipiche della Firenze medievale, conserva ancora oggi gli elementi architettonici caratteristici ed è un esempio di come l'uomo sappia convertire edifici realizzati per scopi bellici in oasi di cultura e bellezza.

Oggi l’Antica Torre di Via Tornabuoni 1 è una residenza d'epoca prestigiosa con 25 camere, servizio ristorante e bar panoramici (aperti al pubblico su prenotazione), e fa parte dell’Associazione Dimore Storiche Italiane.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto 2020 al 5 aprile 2021
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Sagra delle frittelle

    • dal 20 febbraio al 28 marzo 2021
  • Firenze Insolita: le passeggiate teatrali alla scoperta della storia della città

    • Gratis
    • dal 22 gennaio al 28 febbraio 2021
    • Piazza della Repubblica
  • Raffaello a Firenze, la mostra a Palazzo Vecchio

    • dal 31 ottobre 2020 al 10 marzo 2021
    • Palazzo Vecchio Sala d'Arme
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento