“Il silenzio” al Teatro Le Laudi

Dopo le particolarissime rappresentazioni all'interno delle carceri di Venezia e di Taranto debutta a Firenze Il silenzio, adattamento teatrale di un soggetto arduo ma affascinante come il libro da cui è tratto: Silenzio amico, racconto dei monasteri di clausura femminili, del giornalista Giampiero Beltotto.
Il Silenzio rappresenta il contrasto, solo apparente, tra il fuori e il dentro, tra la vita pubblica e quella di clausura: le attrici prestano loro il corpo, dando allo spettatore la possibilità di 'visitare' un mondo che esiste per davvero.

E' nel monastero benedettino di Valserena in provincia di Pisa che Beltotto è riuscito a farsi aprire non solo le porte ma soprattutto l'anima e la spiritualità delle monache, donne che hanno fatto la scelta delle clausura e di cui il regista Alfredo Traversa porta in scena parole, emozioni, pensieri.

"Non ho incontrato donne sepolte vive o fuori dal mondo, ma un'esperienza consapevole sia dal punto di vista ecclesiale che da quello culturale, un gruppo di donne che, in nome e in forza di una fede incarnata nel tempo, nella storia e nelle vicende umane, autogestiscono materialmente e spiritualmente la propria esistenza". Cosi Beltotto descrive le monache di clausura di Valserena.

Nella trasposizione teatrale Alfredo Traversa ha voluto lasciar fluire il libero pensiero raccolto da Beltotto, come un flusso di coscienza. Lo spettacolo è un susseguirsi di pulsioni, emozioni, dubbi e certezze: non una finzione scenica, ma l'opportunità per lo spettatore di compenetrare il pensiero e l'interiorità di donne reali che, per scelta consapevole e a pochi chilometri di distanza, vivono chiuse in una cella.
Le attrici sono donne che piangono, sorridono, cantano, si disperano, senza mai rinunciare alla propria femminilità e sessualità. Perché le monache di clausura sono così: ci pongono degli interrogativi enormi, attraverso un vissuto fatto di costante confronto con l'altro. In scena un uomo osserva, partecipa, commenta... non trova pace, non sa come interloquire con queste donne pur rimanendone affascinato.
"In questo momento storico dove la figura della donna subisce continue pressioni e distorsioni grazie ad un materialismo imperante - spiega il regista - Il Silenzio è un'opportunità per riflettere e conoscere una realtà piena di luoghi comuni e stereotipi che nello spettacolo vengono azzerati svelando d'incanto la meraviglia e lo stupore del vivere una vita tra le mura di un monastero".

Lo spettacolo è sinora stato messo in scena con grande coraggio e successo all'interno di due carceri, Venezia e Taranto, dove attori e spettatori erano pienamente consapevoli delle opposte motivazioni che portano a vivere l'allontanamento dal mondo, per una comunità dalle regole precise, una convivenza con chi non si conosce: le suore di clausura per scelta, le detenute per obbligo.

Il libro "Silenzio amico: la bellezza della clausura ai tempi di Internet": Dopo trent'anni, un giornalista inquieto ritorna in un monastero di clausura e realizza un'intervista che riguarda la scelta di un gruppo di donne che dal silenzio ci parla del senso della vita, della politica, del potere, della cultura, della Chiesa, del sesso e della maternità. Le risposte arrivano al cuore della questione umana e scardinano decenni di timidezze e un'infinità di pregiudizi. Non solo: dalla clausura, queste donne si mettono in gioco con il popolo della rete e si confrontano con un mondo che, spesso, non ha neppure sentito parlare di contemplazione, di castità, di verità. Ne emerge un dialogo potente, libero e senza schemi tra chi vive immerso in una costante offerta di sé a Dio e chi naviga in una cultura globalizzata che non riconosce il senso dell'eterno.

Il Silenzio
Sabato 8 febbraio ore 21; domenica 9 febbraio ore 17
Biglietto intero 18 euro; Ridotto 16 euro; Per gruppi 13 euro
Teatro Le Laudi Firenze, via Leonardo da Vinci 2 - tel. 055572831
coordinamento Massimo Masieri info@teatrolelaudi.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento