Lo Schiaccianoci al Teatro Verdi

Le musiche del balletto Schiaccianoci composte da Pëtr Il’ič Čajkovskij tra il 1891 e il 1892 sono tra le più popolari composizioni della tradizione russa saranno al teatro Verdi di Firenze il 27 dicembre. Le musiche appartengono infatti alla tradizione romantica e contengono melodie tra le più memorabili: molte delle quali sono state utilizzate dalla televisione e nel cinema. La vicenda narrata si basa sul racconto del 1816 Schiaccianoci e il re dei topi scritto da Ernst Theodor Amadeus Hoffmann che si svolge agli inizi del XIX secolo, in Germania. Nella casa del ricco signor Stahlbaum è allestita una festa per i suoi amici e per i loro piccoli figli per i festeggiamenti della vigilia di Natale.

Tra gli invitati c’è il signor Drosselmeyer, vecchio amico di famiglia che arriva portando doni per i bambini e stupendoli con giochi di prestigio e con pupazzi meccanici da lui stesso costruiti. A Clara regala uno Schiaccianoci con le sembianze di un soldatino, che però viene maldestramente distrutto dal fratello. Drosselmeyer lo aggiusta e Clara torna ad essere felice. Clara, stanca per le danze della serata, si addormenta e inizia a sognare. Tutto inizia a crescere intorno a lei: la sala, l’albero di Natale, i giocattoli e soprattutto una miriade di topi che cercano di rubarle lo Schiaccianoci. Lo Schiaccianoci si anima e si getta nella mischia e alla fine, rimangono soltanto lui e il Re Topo. Clara, per salvare il suo Schiaccianoci, prende la sua ciabatta e la lancia addosso al Re Topo, distraendolo; lo Schiaccianoci, cosi riesce finalmente a colpirlo a morte. Ed ecco che lo Schiaccianoci si trasforma in un Principe e invita Clara a seguirlo fino al Castello dei Dolci. I due partono, attraversando una foresta innevata attorniati dai fiocchi di neve. Il viaggio fantastico di Clara e dello Schiaccianoci prosegue fino a raggiungere il Regno dei dolci, dove al Palazzo li riceve la Fata Confetto, che si fa raccontare dallo Schiaccianoci tutte le sue avventure, e di come ha vinto la battaglia col Re Topo.

Tutto il Palazzo si esibisce in una serie di danze che compongono il Divertissement più famoso e conosciuto delle musiche di Čajkovskij e che rendono famoso il balletto, culminando nel conosciutissimo Valzer dei fiori. Dopo, il Principe e la Fata Confetto si esibiscono in un Pas de deux. Il balletto si conclude con un ultimo Valzer, e il sogno finisce: una volta risvegliata, mentre si fa giorno, Clara ripensa al proprio magico sogno abbracciando il suo Schiaccianoci.

Balle from Russia, fondata nel 1980 dal coreografo e solista del Teatro Bol'šoj Stanislav Konstantinovich Vlasov, è attualmente diretta dall’étoile Ekaterina Shalyapina. Esperta prima ballerina, più volte interprete dei ruoli principali nei più celebri balletti classici e vincitrice di numerosi riconoscimenti internazionali, ha ampliato il repertorio artistico la sua indole artistica della Compagnia arricchendola con un cast di professionisti di talento.

Biglietti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Io vergine, tu pesci?"

    • 25 ottobre 2020
    • Teatro dell'Affratellamento
  • Caveman al TuscanyHall

    • 30 ottobre 2020
    • TuscanyHall
  • "Chip per 3" al Teatro La Fonte

    • dal 23 al 25 ottobre 2020
    • Teatro La Fonte

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento