Domenica, 20 Giugno 2021
Eventi

Castello di Sammezzano: esauriti i posti per le visite del Fai

In occasione delle Giornate Fai di Primavera il Castello sarà aperto al pubblico, sarà necessaria la prenotazione. Il Castello, il parco e le strutture presenti nell'enorme area intorno a Sammezzano vertono in condizioni disastrate, chi si immagina un castello delle meraviglie rimarrà in parte molto deluso, anche arrabbiato

Il Castello di Sammezzano aprirà al pubblico nelle giornate del 15 e 16 maggio in occasione delle Giornate Fai di Primavera.

Aggiornamento delle 15:00 del 6 maggio: i posti disponibili sono finiti.

Chiuso alle visite dal 2016, aprirà eccezionalmente per le Giornate FAI di Primavera 2021 il Castello di Sammezzano, tenuta di caccia in epoca medicea, riprogettato nel secondo Ottocento in stile orientalista dal marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes D’Aragona, protagonista della vita culturale fiorentina, che lo rese un edificio senza pari in Italia e con pochi confronti a livello internazionale, per la rievocazione in 13 sale monumentali di capolavori architettonici di arte indiana e moresca. Trasformato nel 1970 con le sue 140 stanze in hotel di lusso, dopo una serie di vicissitudini e di aste giudiziarie mai aggiudicate tra 2015 e 2017, il castello è da poco tornato di proprietà della Sammezzano Castle srl ed è in cerca di una nuova vocazione. Circondato da un parco di 190 ettari, Sammezzano si è classificato al secondo posto nel censimento del FAI I Luoghi del Cuore 2020. Già vincitore dell’edizione 2016, purtroppo nessun intervento poté essere realizzato con il contributo di 50mila euro. Le visite saranno a cura del comitato che si è attivato per raccogliere voti a favore del castello. Durante le Giornate FAI di Primavera si percorrerà il parco con i suoi alberi monumentali e si visiterà il piano nobile del castello con le spettacolari sale. Apertura: sabato 15 e domenica 16 maggio, dalle ore 9.30 alle 17:00.

Le Giornate FAI sono un’occasione per conoscere l’inestimabile patrimonio culturale d’Italia e un grande momento di incontro tra il FAI e tutti gli italiani. Chi deciderà di partecipare contribuirà ad aiutare la Fondazione, in un momento delicato come quello che stiamo vivendo, a portare avanti la sua missione e a compiere tanti altri “miracoli” di cui essere orgogliosi. Per prenotarsi e prendere parte all’iniziativa è richiesto un contributo minimo di 3 €. Chi lo vorrà, potrà sostenere ulteriormente il FAI con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale - sottoscrivibile online o in piazza in occasione dell’evento - o ancora con l’invio di un sms solidale al numero 45586, attivo dal 6 al 23 maggio 2021.

QUI per prenotare la propria visita

A febbraio il Castello si è aggiudicato una posizione degna di nota a I Luoghi del Cuore del Fai (Fondo Ambientale Italiano) raggiungendo il secondo posto con 62.690 voti, nel 2016 si posizionò primo. Queste vittorie mutilate lasciano purtroppo l'amaro in bocca sia al Fai sia ai comitati che da anni si battono per la salvaguardia del gioiello di Reggello. I luoghi che si posizionano al primo, secondo e terzo posto si aggiudicano un premio, rispettivamente, di 50 mila, 40 mila e 30 mila per un progetto che dovrà ricevere l'approvazione dal Fai. "Se nella Società permane la volontà di crearne un resort questi fondi non potranno essere erogati - ripondono dal Fai - in quanto si tratta di un progetto con scopo di lucro. Al momento i fondi sono congelati in attesa di novità da parte della Sammezzano srl (la società proprietaria)". "I fondi, che complessivamente ammontano a 90 mila euro (50mila nel 2019 e 40mila quest'anno, ndr), saranno investiti solo se il bene rimarrà aperto al pubblico e fruibile, altrimenti non saranno elargiti. Il problema non sta nell'essere un bene in mano a privati ma nella destinazione che ne voglio fare" spiegano ancora dal Fai.

Il Castello, il parco e le strutture presenti nell'enorme area intorno a Sammezzano vertono in condizioni disastrate, chi si immagina un castello delle meraviglie rimarrà in parte molto deluso, anche arrabbiato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello di Sammezzano: esauriti i posti per le visite del Fai

FirenzeToday è in caricamento