Romeo e Giulietta al Verdi

Al teatro Verdi, il 25 gennaio, uno spettacolo per bambini (da 4 a 12 anni) e famiglie con i burattini protagonisti di Romeo e Giulietta.

Ogni storia ha il suo burattino. La ricerca di quel burattino è senza dubbio il processo chiave e il più appassionato del lavoro della Compagnia PER POC di Barcellona. Un lavoro, quello di “Romeo e Giulietta”, opera basata sulle musiche di Prokof’ev e i testi di Shakespeare, durato ben 8 anni, per la creazione di altre marionette, in grado non solo di raccontare una delle più belle e tristi storie della nostra cultura, ma al tempo stesso raccontare attraverso una straordinaria composizione musicale. Le marionette dovevano essere in grado di combattere (duramente), danzare con grazia, amare con dolcezza e passione, mostrare l’ansia quando il destino si sarebbe rivoltato contro di loro, avere e perdere la speranza, uccidere e morire. In tutta questa ricerca, la Compagnia ha “dato alla luce” marionette enormi ma leggere; le tessiture e i colori prevalgono sulle espressioni facciali; a volte, si tratta di prodotti di un sogno, a volte, di un incubo, e soprattutto, sono straordinariamente dinamiche e quindi in grado di trasmettere il ritmo e la tensione degli eventi che portano poi alla tragedia finale. Dei 52 temi in partitura di Sergej Prokof’ev, sono stati selezionati i 15 che più aiutano a raccontare la storia di William Shakespeare, adattata e trasformata in un testo per narratore e orchestra.

Biglietti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto 2020 al 5 aprile 2021
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Sagra delle frittelle

    • dal 20 febbraio al 28 marzo 2021
  • VinoKilo: torna il mercato vintage a peso

    • dal 25 febbraio al 28 marzo 2021
    • via Del Romito, 53
  • Raffaello a Firenze, la mostra a Palazzo Vecchio

    • dal 31 ottobre 2020 al 10 marzo 2021
    • Palazzo Vecchio Sala d'Arme
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento