Presentazione del libro "Ogni cosa ha il suo posto"

Ci troviamo in un’epoca dove abbiamo un’enormità di informazioni e mezzi che riguardano l’interiorità dell’essere umano, ma in questo grande mare di conoscenza manca un tassello fondamentale… forse ci manca l’elemento più importante, quello che ci consente di collegare tra di loro tutte queste informazioni, per orientarci in esse, per renderle concrete e utilizzabili. In questo libro ci occuperemo di presentare il Principio Fondamentale che ci permetterà di capire come tutto è collegato e che crea quel terreno fertile dove i “tasselli del puzzle” della nostra interiorità possono rimettersi insieme. È un’informazione pratica che ci consente di andare oltre la dualità, oltre una visione del mondo “negativo/positivo”. Non si tratta di un “rimedio”, di una nuova tecnica o di un nuovo metodo, si tratta della descrizione e della comprensione di un meccanismo interno che chiunque abbia un minimo di voglia e buona volontà può osservare. Quando entriamo in questo spazio non-duale scopriamo che dentro di noi si genera un cambio di paradigma, dove smettiamo di cercare di superare i nostri limiti e iniziamo a cercare di vedere il senso e il ruolo che questi limiti stanno svolgendo nella nostra vita.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Hobby, potrebbe interessarti

  • Musei fiorentini: più di due mesi di eventi online, il programma

    • dal 24 novembre 2020 al 26 gennaio 2021

I più visti

  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Kevin Francis Gray, la mostra a Firenze

    • dal 2 giugno al 21 dicembre 2020
    • Museo Stefano Bardini
  • "Farulli 100": cento concerti nel centenario della nascita del grande violinista

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento