Martedì, 26 Ottobre 2021
Eventi

Cinema, il premio Oscar Bong Joon-ho: "Sono innamorato della Toscana, mi piacerebbe tornare"

Il regista sudcoreano Premio Oscar ha incontrato Riccardo Gelli e Eun-young Chang i direttori del Florence Korea Film Fest, l’unico festival di cinema sudcoreano in Italia, in occasione della Mostra del Cinema di Venezia

“Sono innamorato della Toscana e mi piacerebbe in futuro poter lavorare lì anche nell’ottica di un prossimo film, magari un horror, perché no? Inoltre, mia moglie non ha mai visitato Firenze e i 20 anni del Florence Korea Film Fest potrebbero essere una buona occasione per visitarla, chissà…”. Sono le parole del regista premio Oscar Bong Joon-ho, quest’anno presidente di giuria della 78/ma Mostra del Cinema di Venezia, durante un incontro informale a Venezia avuto con Riccardo Gelli e Eun-young Chang, direttori artistici del Florence Korea Film Fest.

La rassegna fiorentina, una manifestazione unica nel panorama italiano dedicata a celebrare la cinematografia sud-coreana, proprio nel 2022 compirà venti anni, festeggiando la sua edizione a fine marzo.

Ospite già nel 2011 a Firenze, il regista coreano fu insignito del premio del festival e omaggiato con una retrospettiva dei suoi film. “Con Riccardo Gelli c’è una grande amicizia, coltivata non solo nell’ambito della sua passione per il cinema coreano ma anche per quella nei confronti del cinema in generale”. Presenti all’incontro anche Stefania Ippoliti, responsabile Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana.

La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, che celebra il cinema sudcoreano, è organizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Regione Toscana, Comune di Firenze, la Città Metropolitana di Firenze, il Quartiere 1, l’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, il Consolato Onorario della Repubblica di Corea in Toscana e KOFIC - Korean Film Council.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema, il premio Oscar Bong Joon-ho: "Sono innamorato della Toscana, mi piacerebbe tornare"

FirenzeToday è in caricamento