Ossibuchi e palle d'oro al Teatro Nuovo

“Che gente questo basso ceto vero dico io, che gente”, chi non ricorda tra i toscani di una certa età l’esilarante slogan di donna Alvara, uno dei più riusciti personaggi usciti dalla trasmissione radiofonico “Il Grillo Canterino?”. Fra i suoi personaggi caricaturali, dell’autore Silvano Nelli, che per circa vent’anni hanno divertito prendendo di mira alcuni vizi e difetti della società fiorentina, donna Alvara Girelli Bucalossi (cavallo di battaglia di Wanda Pasquini), è stato forse quello che è maggiormente rimasto impresso nella memoria di molti affezionati ascoltatori. La compagnia Il Grillo ha messo in scena, questa commedia piena di vera e sana comicità .

La commedia verte tutta sulle manie aristocratiche di questa ignorante macellaia che, conquistato un notevole benessere economico, vorrebbe rifiutare le proprie umili origini adottando uno stile di vita il più elegante e aristocratico possibile. Ma lo scontro fra le sue altezzose ambizioni e l’incapacità di comportarsi in modo veramente nobile e gentile, fra l’ostentato potere dei soldi e la realtà dei sentimenti, genereranno situazioni dall'irresistibile risata: gaffes a non finire fraintendimenti, doppi sensi, animosi diverbi scandiscano a ripetizione l’intero intreccio delle vicende.

Dal 19 gennaio al 24 febbraio il sabato alle 21:00 e la domenica alle 16:15 al Teatro Nuovo.
Informazioni 3386736147

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto 2020 al 5 aprile 2021
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Sagra delle frittelle

    • dal 20 febbraio al 28 marzo 2021
  • VinoKilo: torna il mercato vintage a peso

    • dal 25 febbraio al 28 marzo 2021
    • via Del Romito, 53
  • Raffaello a Firenze, la mostra a Palazzo Vecchio

    • dal 31 ottobre 2020 al 10 marzo 2021
    • Palazzo Vecchio Sala d'Arme
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento