Omaggio a Morricone: indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Il 13 luglio la Limonaia di Villa Strozzi omaggia Morricone con Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto per la terza puntata insieme a OFF Cinema con il cinema sotto le stelle della Limonaia di Villa Strozzi, con un evento speciale in compagnia della musica di Ennio Morricone, in omaggio alla scomparsa del grande compositore.

Cogliamo l'occasione per proiettare il capolavoro, vincitore della palma d'oro, di Elio Petri, uscito proprio 50 anni fa: Indagine al di sopra di ogni sospetto.
Il 'dottore', appena promosso da capo della Sezione Omicidi a capo della Sezione Politica, uccide, sgozzandola, l'amante con cui aveva un rapporto sadomasochistico e che, come ha scoperto, lo tradiva con uno studente che appartiene alla contestazione attiva. Invece di cercare di occultare le prove le rende sempre più evidenti, convinto come è che il Potere gli può consentire di continuare ad essere al di sopra di ogni sospetto.

Premio Oscar al miglior film straniero più che meritato quello andato a un film che, se risentiva a tratti del clima politico del tempo, ha purtroppo assunto una dimensione sempre più profetica nelle cronache politico-giudiziarie dei decenni successivi.

La sceneggiatura, scritta da Petri con Ugo Pirro, mette in scena un uomo tanto apparentemente potente quanto intimamente fragile (l'amante lo taccia di 'infantilismo sessuale'). La scena dell'interrogatorio dello studente resta negli annali del cinema come sintesi di un delirio di onnipotenza di chi, nella confusione più totale e con pretese di cultura, mentre umilia chi ha di fronte si proclama socialista e cita Petrarca.
Gian Maria Volonté, con la maniacale capacità di immedesimarsi nei ruoli si rivela la scelta più giusta ma lo è anche Florinda Bolkan, attrice assolutamente in grado di incarnare l'ambiguità e, al contempo, portata a una recitazione che non aveva nulla del metodo proprio del suo partner. Nato con all'origine l'idea dostoevskiana dell'assassino che sfida la giustizia il film venne accusato da alcuni gruppi extraparlamentari di essere addirittura a favore della polizia avendo avuto troppo successo.

Se lo si ripensa dopo il G8 di Genova, dopo i casi Cucchi, Aldovrandi e Magherini e le violenze negli Stati Uniti, le riflessioni che in materia anche il cinema ci ha offerto (Diaz. Non pulire questo sangue) ci si accorge di come i temi trattati siano ancora di estrema attualità.

Misure di prevenzione Basic Prevention Misure
L'Accesso al complesso della limonaia di Villa Strozzi è consentito attenendosi a tutte le consuete disposizioni anti contagio. All'ingresso potrà essere rilevta la temperatura dal personale di servizio.
E' gradita la prenotazione del tavolo tramite whatsapp al numero 3791246227. Al raggiungimento della capienza massima l'ingresso alla struttura verrà temporaneamente bloccato.
Dalle ultime dispozioni ad ora è vietato il ballo.

La Limomaia di Villa Strozzi completamente rinnovata. APERTA TUTTI I GIORNI con una programmazione estiva ricca di eventi e una confortevole area #food & #beverage!

#LaLimonaia – Via Pisana 77 - Firenze
Aperta tutti i giorni
Dalle 17:00
Ingresso gratuito

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • IncontrArti festival

    • Gratis
    • dal 23 al 25 ottobre 2020
    • Circolo MCL San Bartolo a Cintoia
  • 7° Firenze Filmcorti Festival

    • Gratis
    • dal 27 al 30 ottobre 2020
    • La Limonaia
  • Firenze Film Corti Festival, molti ospiti speciali

    • dal 27 al 30 ottobre 2020

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento