Mostra di ceramica "Il giardino interiore" di Michele Fabbricatore

“Il Giardino interiore” è una selezione di opere scultoree e altorilievi in ceramica semirefrattaria, di acquerelli ed acqueforti che hanno come protagonisti personaggi fiabeschi e mitologici. Sospesi in atmosfere sognanti e incantate, sono reinterpretati secondo la chiave ironica e surreale tipica di Michele Fabbricatore.

Lo stupore, secondo l’artista, è il nutrimento primario della conoscenza e diventa il componente fondamentale delle sue opere attraverso le quali vuole tenere vivo lo sguardo del bambino che è sopito in ogni uomo. Nelle opere grafiche come in quelle plastiche, Fabbricatore riesce ad esprimere e suscitare emozioni e meraviglia perché le sue opere hanno un potere evocativo che fanno sognare e fantasticare diventando, in base ognuno al proprio vissuto, storie, vicende, racconti che contengono elementi reali rintracciabili nella memoria per rivivere il dono dell’incanto che presiede alla Bellezza.

“Per me, la mente, la nostra parte più preziosa e quindi quella che esprime i nostri valori, è come un giardino e per fare frutti deve necessariamente essere nutrita e coltivata. Immagino la nostra mente come una bella pianta: entrambe, per vivere bene, necessitano del Sole. Il Sole illumina la mente, scalda il cuore e vivifica il corpo. Ognuno di noi deve cercare il proprio Sole identificandolo come il proprio obiettivo. L’uomo è l’essere apice su questo pianeta e come tale ha una grande responsabilità, quella di prefigurare, con il suo operato, il futuro delle nuove generazioni.”

Dal sorprendente ingegno artistico dell’autore nascono sculture originali, nelle quali la Natura è l’elemento protagonista che coesiste e convive armoniosamente con l’uomo senza mai prevalere l’una sull’altro. Un messaggio che invita a riflettere sull’importanza e tutela dell’ambiente come valore imprescindibile per il futuro dell’umanità.

“La ceramica per me rappresenta la naturale sintesi di questa mia formazione perché racchiude in un’unica disciplina la forma plastica della scultura con la varietà pittorica dell’illustrazione”.

Michele Fabbricatore
Nasce a Firenze nel 1972. Precocissimo si dedica con passione all’arte plastica e al disegno.
Si diploma in scultura all’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 1998.
Vince una borsa di studio per uno stage di formazione per l’arte ceramica presso la Galleria Groot Weldsen a Maastricht, in Olanda. Tornato in Italia approfondisce la tecnica della terracotta e della ceramica presso le fornaci dell’Impruneta a Firenze e realizza anche opere monumentali per le Assicurazioni Milano. Partecipa alla 48° mostra della ceramica a Castellamonte (TO). Dal 2000 espone le sue sculture in gallerie a Firenze, Castellina in Chianti, Isola d’Elba, Cortona, Bologna, Milano e Torino. Dal 2007 frequenta la scuola di grafica internazionale Il Bisonte a Firenze. Nel 2010 approda a Genova al Museo Luzzati con una mostra dedicata al tema de Le città invisibili di Italo Calvino. Nel 2011 ha fatto una personale al Museo Marino Marini di Pistoia e nel 2012 “Pinocchieide” Galleria Babele a Firenze.

Ingresso libero
Informazioni: larmadillo51r@gmail.com - tel. 055 0461654 Sito
Aperta fino al 1º giugno 2019
Orario: dal lunedì al sabato 10-13 e 15,30-19
​Inaugurazione: sabato 18 maggio 2019 · ore 18

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Kevin Francis Gray, la mostra a Firenze

    • dal 2 giugno al 21 dicembre 2020
    • Museo Stefano Bardini
  • Indispensabili Infermieri, la mostra tra l'ospedale Santa Maria Nuova e Palazzo Vecchio | FOTO

    • Gratis
    • dal 23 giugno al 31 dicembre 2020
    • Chiostro della Magnolia

I più visti

  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Kevin Francis Gray, la mostra a Firenze

    • dal 2 giugno al 21 dicembre 2020
    • Museo Stefano Bardini
  • "Farulli 100": cento concerti nel centenario della nascita del grande violinista

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento