Morto Philippe Daverio: cordoglio in città per l'ambasciatore dell'Arte 

Schmidt: "Uno dei più efficaci e felici ambasciatori dell'arte"

Addio a Philippe Daverio. Il critico e storico d'arte, 71 anni, è morto la scorsa notte all'Istituto dei Tumori di Milano. Era malato da tempo. A rendere pubblica la notizia la regista e direttrice del Teatro Franco Parenti, Andree Ruth Shammah. Docente e saggista, ex assessore alla Cultura del Comune di Milano, aveva 71 anni. "Mi ha scritto suo fratello stamattina per dirmi che Philippe è mancato stanotte" ha detto Shammah.

La scomparsa di Philippe Daverio

Cordoglio diffuso nel mondo della cultura cittadina fiorentina. Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: "Con la sua personalità vulcanica, la sua unica simpatia e originalità, un’incredibile capacità comunicativa, il gusto del paradosso e l’inconfondibile papillon, Philippe Daverio è stato uno dei più efficaci e felici ambasciatori dell'arte, intesa come esperienza esistenziale. Aveva il tocco leggero, ma le sue parole lasciavano il segno e la sua passione era contagiosa: con un approccio allo stesso tempo ironico ed emozionale, le opere per lui diventavano esperienza estetica ma anche racconto storico e documento di vita da condividere e da trasmettere. Era una persona generosa del suo sapere e un paladino della cultura nel mondo".   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A ricordarlo anche  Elisa Guidi, coordinatrice di Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana. “Ci mancherà, è una perdita enorme per il nostro Paese. La sua cultura, la sua libertà di pensiero e il suo modo di comunicare così efficace lo hanno reso indimenticabile e insostituibile”. “La sua fama e il suo spessore erano già noti, ma noi di Artex lo abbiamo conosciuto davvero nel 2004, quando ha iniziato a collaborare con noi per il convegno "Artigianato e Lusso", organizzato durante la Mostra dell’Artigianato di Firenze. Affrontavamo temi in quegli anni pionieristici e la sua consulenza scientifica fu fondamentale. Per noi  - ricorda Guidi -  ha moderato diversi convegni, ultimo quello a fine 2019 per il decennale della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, in cui contribuì a delineare il futuro del settore con la solita arguzia e lungimiranza. Lavorare con lui è stato un privilegio, siamo stati molto fortunati”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento