IV edizione del festival Floremus, Rinascimento Musicale a Firenze

  • Dove
    Piazza San Marco, 25
  • Quando
    Dal 12/09/2020 al 16/09/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Da sabato 12 a mercoledì 16 settembre a Firenze si svolge la quarta edizione del Festival Internazionale FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze, in una forma più ridotta rispetto a quanto programmato prima del Covid-19: il festival sarà in sole cinque giornate consecutive e sarà forzatamente molto ridotta la presenza di ospiti stranieri. Tre i concerti serali (i soli a pagamento): il 12 l’ensemble De Labyrintho diretto da Walter Testolin (uno dei gruppi vocali di riferimento a livello internazionale, per l’esecuzione del repertorio del XV e XVI secolo) con la musica sacra di Josquin Despres, il 13 col soprano Perrine Devillers (che il pubblico di FloReMus ha avuto modo di apprezzare l’anno scorso, nel concerto del fenomenale Ensemble Sollazzo) e il liutista Ariel Abramovich e il 16 con gli ensembles L’Homme Armé e La Pifarescha, diretti da Fabio Lombardo, che eseguono Monteverdi. Inoltre, molti eventi diurni a ingresso libero. Calendario-programma: SABATO 12 SETTEMBRE: ore 17.30, Sala Sibilla Aleramo, Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo, 24) Conversazione: I Pifferi della Signoria di Firenze, con Gian Luca Lastraioli ore 19 Caffè del Verone, Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata) Concerto pomeridiano: Ostinato vo’ seguire, con Ensemble Cantare a liuto. Musiche di M. Cara, B. Tromboncino, V. Capirola, J. Dalza ore 21.15, Auditorium Sant’Apollonia (via San Gallo 25) Concerto serale: Missa Gaudeamus. Josquin, il suono della grazia, con Ensemble De Labyrintho, direttore Walter Testolin. Musiche di Josquin Despres. Nadia Caristi, Laura Fabris, Arianna Miceli cantus; Andrea Arrivabene, Andrés Montilla-Acurero altus; Massimo Altieri, Renato Grotto, Riccardo Pisani tenor; Guglielmo Buonsanti, Alberto Spadarotto bassus I tre mottetti presentati in questo programma sono accomunati da diversi elementi: la scrittura a cinque voci, le estensioni delle voci in cui sono ripartiti (un canto, tre linee di tenore e una di basso) e la presenza di un cantus firmus che si inserisce in determinati punti della composizione, dando vita a una architettura sonora che costantemente alterna “pieni” e “vuoti”. DOMENICA 13 SETTEMBRE, Museo di San Marco (piazza San Marco, Firenze): «Musica e parole al Museo di San Marco» ore 10.30, Chiostro di San Domenico (ingresso col biglietto del Museo: 6 euro intero, 2 euro fino a 25 anni, gratis fino a 18 anni) Concerto: L’arte della trombetta. Marce, toccate e intonazioni, con Le Bucciarde (La Spezia), ensemble di trombe naturali e timpani. Musiche di Lubeck, Bendinelli, Monteverdi. Federico Canalini, Paolo Gaviglio, Giulia Noceti, Michelangelo Ferri - trombe Giacomo Tongiani - timpani ore 11.30, Chiostro di San Domenico (ingresso col biglietto del Museo: 6 euro intero, 2 euro fino a 25 anni, gratis fino a 18 anni) Conversazione: La presenza domenicana nel complesso di San Marco a Firenze, con Padre Gian Matteo Serra, Rettore della Basilica di San Marco O.P. ore 16.30, Chiostro di San Domenico (ingresso libero) Concerto pomeridiano: Natura e passioni nel madrigale del Cinquecento, con Ensemble “Biagio Pesciolini” della Scuola di musica di Prato diretto da Mya Fracassini. Beatrice Cioni, Veronica Spada: soprani, Lucrezia Leporatti, Cristina Pierattini: contralti, Andrea Bochicchio, Federico Mancini: tenori, Tommaso Barni, Augusto Biagini: bassi. Musiche di Arcadelt, Verdelot, Rore, Wert, Marenzio, Monteverdi. ore 17.30, Chiostro di San Domenico (ingresso libero Conversazione: “Qui perseveraverit salvus erit”. Il sublime simbolico nella musica di Josquin Despres, a cura di Walter Testolin ore 21.15, Biblioteca di Michelozzo (Museo di San Marco, Piazza San Marco; 18 euro intero, 12 ridotto) Concerto serale: Benigna mia Fortuna. Intavolature dei Madrigali di Cipriano de Rore da cantare et sonare nel lauto, nuovamente trovate, con Perrine Devillers, soprano, e Ariel Abramovich, liuto. Musiche di Cipriano de Rore e altri. Il concerto presenta una selezione di madrigali a 4 voci di Cipriano de Rore, scelti non con un criterio cronologico o stilistico, ma esclusivamente e puramente letterario: la maggioranza delle opere selezionate sono versioni in musica di testi del Canzoniere di Petrarca e dell’Orlando Furioso di Ariosto, testi ai quali Cipriano prestò maggiormente attenzione nel suo mirabile corpus di musica profana. Completano il concerto alcuni brani di Melchior Newsidler e Jaches de Wert. LUNEDÌ 14 SETTEMBRE ore 19, MAD. Murate Art District (Piazza delle Murate) Concerto pomeridiano: Vezzosi augelli. Natura, specchio dell’anima con Ensemble Stranarmoniae, diretto da Rossana Bertini. Musiche di L. Marenzio, J. de Wert, C. Monteverdi, A. Banchieri. Rossana Bertini, soprano e direttore, Francesca Caponi, soprano, Elisabetta Vuocolo, contralto, Luca Mantovani,tenore, Lorenzo Tosi, basso MARTEDÌ 15 SETTEMBRE ore 17.30, Sala Sibilla Aleramo , Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo, 24) Conversazione: Artisti, mercanti, pellegrini. Essere stranieri nella Firenze del Rinascimento, a cura di Lorenzo Tanzini. MERCOLEDÌ 16 SETTEMBRE ore 19, Cenacolo di Sant’Apollonia (via San Gallo 25) Concerto pomeridiano: Polifonie europee con Ensemble Le tems revient. Musiche di Cornysh, Lobo, Isaac. Letizia Padrini e Elena Coscia, soprani; Niccolò Landi e Tomonori Tasato, contralti; Neri Landi e Luca Mantovani, tenori; Andrea Berni e Francesco Foppiani, bassi ore 21.15, Auditorium Sant’Apollonia (Via San Gallo 25, Firenze) Concerto serale: In illo tempore. Monteverdi tra nova e antica oratione, con l’Ensemble L’Homme Armé e l’Ensemble La Pifarescha diretti da Fabio Lombardo. Musiche di Claudio Monteverdi. Mya Fracassini, Marta Fumagalli: mezzosoprani, Paolo Fanciullacci, Andrés Montilla Acurero, Riccardo Pisani: tenori, Gabriele Lombardi: baritono; David Brutti, Josué Meléndez: cornetti, Rosita Ippolito: viola da gamba, Mauro Morini: trombone, Andrea Perugi: organo. La Missa in illo tempore è uno dei banchi di prova delle esplorazioni contrappuntistiche di Monteverdi, dove il contrappunto viene messo al servizio del testo, anche se in un modo diverso dalla coeva produzione madrigalistica. Ad eccezione dei Concerti serali e degli appuntamenti della mattina al Museo di San Marco (dove si entra col prezzo del biglietto del museo: 6 euro intero, 2 euro fino a 25 anni, gratis fino a 18; il pomeriggio ingresso libero per tutti), tutti gli altri appuntamenti sono a ingresso libero. A causa della limitazione dei posti dovuta alle misure anti-covid, è caldamente raccomandata la prenotazione, anche per i concerti gratuiti. BIGLIETTI: nei luoghi dei concerti un’ora prima dello spettacolo per i concerti serali di sabato 12, domenica 13 e mercoledì 16 (biglietto intero euro 18, ridotto euro 12). I biglietti prenotati, data la capienza limitata degli spazi, vanno ritirati 30 minuti prima dell’inizio dei concerti. Informazioni e prenotazioni: tel. 055 695000/3396757446 informazioni@hommearme.it o direttamente sul sito www.hommearme.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Firenze Jazz Festival, la musica torna a Firenze

    • fino a domani
    • dal 17 al 20 settembre 2020
  • "Farulli 100": cento concerti nel centenario della nascita del grande violinista

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
  • Sabati in musica nei palazzi della Regione Toscana

    • dal 7 marzo al 21 novembre 2020

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Proiezioni sulla Cupola per i suoi 600 anni

    • Gratis
    • dal 1 al 30 settembre 2020
    • Duomo di Firenze
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento