Il film sul cinema Universale di Firenze arriva nelle sale

La vespa che entra al cinema Universale

Il film del regista fiorentino Federico Micali uscirà nelle sale il 14 aprile, mentre l’anteprima si terrà il 12 aprile al Teatro Verdi di Firenze. La cultura, la musica, la politica, il cinema, le speranze di una generazione a cavallo degli anni ’70 in Italia, raccontati attraverso gli occhi di Tommaso, Alice e Marcello, tre ragazzi che crescono intorno allo storico Universale, sala cinematografica fiorentina, nel quartiere di San Frediano.

E’ questo “L’Universale”, il film di Federico Micali, che uscirà in Italia il 14 aprile e a Firenze al cinema Stensen (viale don Minzoni, 25) e allo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo, 6) e in molte sale della Toscana. L’anteprima si terrà al Teatro Verdi di Firenze (via Verdi) il 12 aprile alla presenza del cast (aperte da oggi le prevendite sul circuito box office). In Italia uscirà nelle sale delle principali città distribuito da L’occhio e la luna con il supporto de Lo Scrittoio.

Il film è stato scritto insieme a Cosimo Calamini (sceneggiatore e scrittore fiorentino) e Heidrun Schleef, una delle più note sceneggiatrici italiane, Palma d’oro a Cannes con Nanni Moretti. Il film, riconosciuto di interesse culturale nazionale, è stato realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Direzione Generale per il Cinema e del Fondo Cinema della Regione Toscana / Film Commission.

L’Universale è stato ricostruito in un vecchio cinema di Pontassieve (il cinema Italia) dove la storica sala di San Frediano, in via Pisana, chiusa nell’89, nel film rivive gli episodi che hanno contribuito a crearne il mito: dall’ “abburracciugagnene” all’ingresso in sala di una Vespa. A Pontassieve sono state girate anche le scene della Rokkoteca Brighton, palcoscenico del primo concerto dei Litfiba. Molti i ciak anche nelle strade del quartiere di San Frediano e sui lungarni di Firenze.

I protagonisti sono Tommaso, il figlio del proiezionista della sala (interpretato da Francesco Turbanti, classe '88, di Grosseto) e i suoi amici Alice (Matilda Lutz, attrice italo-americana, classe '92) e Marcello (Robin Mugnaini, classe '87, di Siena). Nel cast anche Claudio Bigagli (il proiezionista, padre di Tommaso), Paolo Hendel, nei panni del programmatore del cinema (“il programmista Ginori”), e Vauro, che interpreta Ivo Tanturli, padre di Marcello e comunista di ferro; oltre a Maurizio Lombardi (il padre di Alice, nonché frequentatore assiduo del cinema), Anna Meacci (la mitica cassiera), Roberto Gioffré (la maschera storica), Ilaria Cristini (la barista) e Francesco Mancini (la nuova maschera). E per la prima volta sullo schermo i giovanissimi Edoardo Pagliai, Gea Dall’Orto e Andrea Francini. La colonna sonora è affidata alla Bandabardò.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • My French Film Festival

    • dal 15 gennaio al 15 febbraio 2021

I più visti

  • Le opere di Jeff Koons tornano a Firenze: la mostra a Palazzo Strozzi

    • dal 1 settembre al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Strozzi
  • Palazzo Strozzi s'illumina con l'opera di Marinella Senatore | FOTO

    • Gratis
    • dal 3 dicembre 2020 al 7 febbraio 2021
  • Maggio Musicale: un anno ricco di eventi, tra cui il concerto in piazza della Signoria

    • dal 30 agosto 2020 al 30 luglio 2021
  • Da Londra a Firenze: gli Uffizi espospongono il capolavoro di Joseph Wright of Derby

    • dal 6 ottobre 2020 al 24 gennaio 2021
    • Galleria degli Uffizi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento