La festa del giaggiolo

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Greve in Chianti
  • Quando
    Dal 03/05/2018 al 06/05/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

 A San Polo in Chianti, terra di origine dal 1850, fervono i preparativi per la festa che dedica un palcoscenico privilegiato dal 3 al 6 maggio alle molteplici proprietà del fiore.

Le radici e le essenze del Giaggiolo hanno avuto svariate applicazioni nel corso degli anni. Profumo, liquore e persino antidolorifico. La radice o “gallozola” del giaggiolo è considerata un rimedio naturale per alleviare il dolore dei bambini durante la fase di dentizione, avendo naturalmente un leggero effetto antidolorifico.

Tra i campi di San Polo, prima terra di produzione del fiore e area tra le più importanti a livello europeo, sbocciano i giaggioli e insieme a loro una ricca girandola di eventi di iniziative che propone musica, artigianato, spettacoli, mostre, tradizioni, degustazioni, animazione per bambini, sport. La festa è organizzata dal Comitato Turistico di San Polo e dal Comune di Greve in Chianti. “Ancora una volta – commenta l’assessore al Turismo Gionni Pruneti - con il coinvolgimento attivo della comunità si fa festa intorno alle mille qualità di questo fiore, pianta tipica del nostro territorio, antica e ricca di simboli”. Il fiore, chiamato anche orchidea dei poveri, ha origini millenarie e deve il suo nome alla divinità greca Iride.

Durante il Medioevo il giglio divenne emblema dello stemma comunale, fiore bianco su campo rosso, della Firenze guelfa e ghibellina. Nel diciannovesimo secolo fu Adriano Piazzesi, insieme al figlio Attilio, ad avviare la coltivazione del giaggiolo a San Polo in Chianti e ad aprire un importante comparto economico che poi si diffuse in tutta la Toscana.

I mezzadri del Chianti esportavano in Germania, Francia, Svizzera e persino negli Stati Uniti. “Da qualche decennio l'economia del giaggiolo è tornare a riacquisire spazi di primo piano - conclude l’assessore Pruneti - tanto che oggi San Polo si attesta come la culla del giaggiolo in termini produttivi e non solo storici”. La produzione più antica è divenuta anche quella più consistente a livello europeo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto al 8 dicembre 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento