Firenze festeggia gli anni ’90 al Viper Club | FOTO | VIDEO

Una notte intera per festeggiare gli strepitosi anni '90

Una serata firmata “HOT SHOT - 90 in da house”, che ha ricordato con nostalgia gli anni del Festivalbar, gli anfibi del Dr. Martens, Will Smith e “Beverly Hills 90210”. Da una musica più romantica degli 883 a quella più dance di Corona, fino ad arrivare alle Spice Girls per concludere con la mitica “What is love” di Haddaway.

QUI IL VIDEO DELLA SERATA

Vi ricordate di Baywatch e della sensuale Pamela Anderson? E Come non pensare a Leonardo DiCaprio che ha fatto impazzire tutte le teenager al cinema con “Titanic”?

In effetti, gli anni ’90 sono stati unici e indimenticabili sia per la musica che si ascoltava e sia per la semplicità con cui si raccontavano le storie di quel periodo.

Nicholas e Jacopo, entrambi deejay e ideatori di “HOT SHOT - 90 in da house”, hanno organizzato un tour per promuovere questo fenomeno che sta contagiando ormai tutta Italia.

Ieri sera, Il Viper Club, si è trasformato in una discoteca in stile anni ’90 – che ricordava i tempi di Riccione e del mitico Festivalbar – con tutti i partecipanti vestiti per la maggior parte con jeans strappati, anfibi firmati “Dr. Martens” e camicia a quadri.

Non appena è scoccata la mezzanotte, il pubblico ha iniziato a scaldarsi con i pezzi storici degli 883, delle Spice Girls, degli Oasis e dei Backstreet Boys.

Molti dei ragazzi raccontavano che queste band, non solo ci facevano compagnia con i loro pezzi (romantici e ritmati allo stesso tempo) ma dettavano legge anche sulla moda: “mi facevo le code e la frangia proprio come Emma Bunton e ci vestivamo come le ragazze di “Non è la Rai”. 

Intorno alle 01:00, tutto il pubblico si scatena con “Rhythm Of The Night” di Corona che coinvolge tutti: una melodia con una batteria energica che parte immediatamente all’inizio della canzone. In un attimo, affiorano tutti i ricordi: l’estate al mare, i primi amori, la scuola e i primi baci.

Ancora un’altra canzone d’eccezione che fece innamorare tutte le generazioni dell’epoca: “What is love” di Haddaway, vincitrice del Festivalbar del ’93, nonché sigla del programma durante quell’edizione.

Il divertimento continua a salire quando si inizia ad intonare “Restless” di Neja: “I don't know why we're so restless, I know you know that it's true”. Tutte le donne presenti la cantano a squarciagola dedicandola al loro compagno di danza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci saranno altri “anni ’90” per i futuri teenager? “Magari tornassero gli anni ’90. Chi si scorda i baci a Viareggio dopo aver mangiato un cornetto Algida”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento