Forme del fango, il fango dell'alluvione del '66 diventa arte

Trasformare le conseguenze di un evento negativo in risorsa. Il 4 novembre, in coincidenza con il 53esimo anniversario dell'alluvione che in Toscana colpì la città di Firenze e i Comuni lungo il fiume Arno, l'Accademia di Belle Arti presenta Forme del fango, iniziativa in collaborazione con l'artista Caterina Erica Shanta, con il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Firenze, Pav Padiglione arte vivente Torino e Dolomiti Contemporanee.

L’iniziativa nasce dal desiderio di dare nuova vita a un materiale che da più di cinquant’anni ha casa in una parte delle cantine dell’Accademia: 77 metri cubi di terra, residuo di quel fango che nella notte tra il 3 e 4 novembre 1966 tinse di paura i luoghi consacrati all’arte, alla cultura e alla vita quotidiana della città. Un materiale che, rimosso, potrebbe rivelarsi una vera e propria risorsa per l’Accademia oltre che portare al recupero di spazi da destinare ad attività espositive. Ed è questa stessa materia che, dopo essere stata sottoposta ad analisi chimiche per accertarne l’usabilità, sarà protagonista di un'iniziativa che nei mesi scorsi ha coinvolto una giovane artista emergente, Caterina Erica Shanta, e un gruppo di studenti del corso triennale di Design, coordinati dai docenti Alessandro Scilipoti e Fabrizio Lucchesi.

Forme del fango sarà inaugurata alle ore 17.30 in via Ricasoli 66 con una introduzione del Presidente dell'Accademia di Belle Arti, Carlo Sisi, e del Direttore, Claudio Rocca. Seguirà la presentazione della mostra La Tempesta, a cura dell’artista Caterina Erica Shanta, e della temporanea Oggetti di memoria, con opere realizzate a partire dal materiale residuo dell'alluvione del 1966.   

Mostra temporanea di oggetti in terracotta, realizzati con materiale terroso, residuo dell’alluvione del 1966.
Opere di: Sofia Annibali Biancalani, Cristian Erdas e Rosa Maria Solinas
Docenti coinvolti: Alessandro Scilipoti e Fabrizio Lucchesi

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 maggio 2021 al 4 luglio 2022
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Palazzo Strozzi "ferito": l'installazione di Jr

    • Gratis
    • dal 19 marzo al 22 agosto 2021
    • Palazzo Strozzi
  • "All you can fuck": la mostra-denuncia di Adriana Luperto sui bordelli a tariffa forfettaria

    • dal 8 marzo al 10 maggio 2021
    • Crumb Gallery

I più visti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 maggio 2021 al 4 luglio 2022
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Apre il Giardino dell'Iris: ecco quando visitarlo

    • dal 2 al 20 maggio 2021
    • Giardino Iris
  • Palazzo Strozzi "ferito": l'installazione di Jr

    • Gratis
    • dal 19 marzo al 22 agosto 2021
    • Palazzo Strozzi
  • "All you can fuck": la mostra-denuncia di Adriana Luperto sui bordelli a tariffa forfettaria

    • dal 8 marzo al 10 maggio 2021
    • Crumb Gallery
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento