Japanese Legacy II: tre giorni dedicati all'arte giapponese del combattimento a Firenze

Esperti da tutto il mondo di armi giapponesi s’incontrano di nuovo a Firenze, dopo due anni dal primo simposio. Da giovedì 25 a sabato 27 febbraio, all’Auditorium Al Duomo (via de’ Cerretani 54/r), arriva dunque la nuova edizione biennale dell’evento, unico nel suo genere, dedicato al periodo Momoyama ed Edo, fase storica, che va dal 1500 al 1868, e rappresentata proprio al Museo Stibbert di Firenze grazie a molti cimeli di guerra.

Si tratta di un appuntamento di straordinaria importanza che riunisce in Europa i cultori del mondo dei samurai. Il convegno prevede la partecipazione di alcuni tra i più importanti studiosi e collezionisti di tutto il mondo. Tanto per citare qualche nome, nel comitato scientifico del convegno troviamo: Luc Taelman, collezionista e membro del Nkbkhk Tokyo; Francesco Civita, curatore al Museo Stibbert di Firenze; Ian Bottomley, ex curatore senior delle armi orientali e dell’armatura del Reale Museo Armouires in Inghilterra; Bas Verberk, curatore del Wereld Museum Rotterdam; Jo Anseeuw, ingegnere e responsabile per i membri non giapponesi del Nihon Katchu Bugu Kenkyu Hozan Kai.

Il Simposio “Japanese Legacy” si aprirà giovedì 25 nel pomeriggio al Museo Stibbert, dove è previsto un tour della straordinaria collezione giapponese sotto la guida del suo curatore, Francesco Civita e con la visione e lo studio particolareggiato di alcuni pezzi.

La cerimonia di inaugurazione che segna l’inizio dei lavori congressuali sarà il venerdì 26 all’Auditorium al Duomo con il saluto da parte di Carlotta Del Bianco, Vice-Presidente della Fondazione Romualdo Del Bianco. Ai lavori congressuali di venerdì e sabato tra gli altri parteciperanno: Francesco Grazzi del Cnr-ISC; Francesco Civita, curatore della sezione giapponese del Museo Stibbert di Firenze; Piers Dowding professore emerito alla Okoyama Shoka University; Ian Bottomley, ex senior curator del Royal Armouries a Leeds (Regno Unito).

Il simposio internazionale è promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco - Life Beyond Tourism dal relativo Centro studi e Incontri Internazionali e dal Museo Stibbert, in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e l’Associazione per la ricerca e la conservazione delle armature giapponesi.

Per partecipare all'evento bisogna iscriversi giornalmente: studenti 25 euro, uditori 75 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto 2020 al 5 aprile 2021
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Raffaello a Firenze, la mostra a Palazzo Vecchio

    • dal 31 ottobre 2020 al 10 marzo 2021
    • Palazzo Vecchio Sala d'Arme
  • "Dante. La visione dell’arte", la mostra per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta

    • dal 12 marzo al 4 luglio 2021

I più visti

  • Van Gogh e i maledetti, la mostra torna a Firenze

    • dal 1 agosto 2020 al 5 aprile 2021
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Sagra delle frittelle

    • dal 20 febbraio al 28 marzo 2021
  • VinoKilo: torna il mercato vintage a peso

    • dal 25 febbraio al 28 marzo 2021
    • via Del Romito, 53
  • Raffaello a Firenze, la mostra a Palazzo Vecchio

    • dal 31 ottobre 2020 al 10 marzo 2021
    • Palazzo Vecchio Sala d'Arme
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento