"Artigianato e Palazzo" e la Fonte della Fata Morgana: la nuova edizione

Foto di Clara Vannucci

Artigianato e Palazzo torna nel Giardino Corsini che porterà dal 17 al 20 settembre a Firenze una selezione di maestri artigiani, offrendo al pubblico un percorso inedito di ricerca tra quanti sono i testimoni della grande tradizione artigiana, con un focus sulle nuove generazioni, oltre ad un originale programma di iniziative collaterali.

Una proposta diversificata, quella promossa dall'Associazione Giardino Corsini da un progetto di Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani, occasione di riflessione e di condivisione anche su nuovi stili, interpreti delle relazioni in continuo movimento tra tradizione e innovazione.

"In un momento in cui è in atto una tendenza a riportare in Italia le produzioni, valorizzando le specificità dei territori, il settore appare ancor di più una grande opportunità di crescita e di innovazione", affermano Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani.

Per quattro giorni ceramisti, molatori del vetro, sbalzatori dell'argento e orafi, intagliatori, restauratori, liutai, sarti, intarsiatori di pietre dure e legno, intrecciatori della paglia, designer, e molto altro, interagiranno con i visitatori mentre sono a lavoro nei loro piccoli angoli di bottega, ricostruiti per l'occasione nelle limonaie e tra i parterre del giardino all'italiana.

Le mostre nella mostra

Sotto la Loggia del Buontalenti e nella Sala da Ballo di Palazzo Corsini - che per la prima volta si apre al pubblico - saranno ospitate due mostre oltre all'importante campagna di raccolta fondi "Giambologna e la Fata Morgana" rivolta al prezioso complesso monumentale della Fonte della Fata Morgana da scoprire tra le colline toscane.

La campagna di raccolta fondi

Anche per questa edizione è stata ideata una nuova campagna di raccolta fondi a favore del patrimonio culturale. Si tratta di un progetto di mecenatismo rivolto a luoghi di alto valore culturale, nascosti o dimenticati, voluto da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani che, nel 2018, hanno donato un contributo di 50.000 euro per la riapertura del Museo della Manifattura Richard Ginori di Doccia e, nel 2019, la cifra di 40.000 euro per finanziare i restauri delle opere d'arte realizzate per la comunità russa a Firenze tra Ottocento e Novecento.

"Giambologna e la Fata Morgana", questo il titolo della campagna 2020, riguarda "un curioso complesso cinquecentesco, la "Fonte della Fata Morgana", esempio particolarissimo di architettura da giardino, a metà tra la tipologia del ninfeo e quella del grotto, che al suo interno custodiva la statua marmorea della Fata Morgana scolpita da un giovanissimo Giambologna", spiegano gli ideatori del progetto Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani.

All'inizio l'obiettivo della raccolta fondi era quello di riprodurre artigianalmente la statua della Fata Morgana, da ricollocare nel luogo per cui era stata pensata; ma successivamente è stato deciso di restaurare l'intero complesso della "Casina delle Fate" voluto da Bernardo Vecchietti nella seconda metà del Cinquecento all'interno del parco della Villa Il Riposo, sua residenza estiva immersa nel Chianti ai piedi del colle di Fattucchia.
Donata alcuni decenni fa dalla famiglia Morrocchi al Comune di Bagno a Ripoli, la "Fonte della Fata Morgana" necessita di un urgente intervento di restauro.

La realizzazione della copia è stata affidata al restauratore specializzato in restauri di Beni Culturali Filippo Tattini che riprodurrà la statua del Giambologna attraverso un lavoro complesso manuale con l'aiuto ditecnologie modernissime.
La copia, fedele alle misure originali (cm. 99 x 45 x 68), sarà realizzata utilizzando una miscela di leganti idraulici ed inerti - quali polveri e pigmenti - e sarà esposta nei giorni della Mostra nella Sala da Ballo di Palazzo Corsini, prima di essere ricollocata nel luogo per cui è stata ideata.

L'edificio della "Fonte della Fata Morgana" si distingue anche per l'intonaco esterno a finti mattoni rosa, che contrasta con la bianca pietra alberese "bugnata" posta a ornamento di porte e finestre così da creare un'atmosfera fiabesca e suggestiva. Il pavimento interno è costituito da un mosaico di piccoli sassolini bianchi e neri di fiume che, sulla soglia, compongono la scritta "Fata Morgana".

Il premio Giorgiana Corsini

Nel corso della cerimonia d'inaugurazione, giovedì 17 settembre, sono stati assegnati il Premio Giorgiana Corsini destinati ai tre stand giudicati dal Comitato Promotore più belli e che offre al vincitore uno stand omaggio per la Mostra del 2021.

Primo premio alla viennese Beatrix Bulla che crea suggestive sculture luminose raccogliendo nelle foreste alpine radici, tronchi, cortecce, rami e le assembla, creando forme originali che emanano i profumi della natura.

Al secondo posto l'artista poliedrico Stefano Benazzo; al terzo il tornitore del legno Stefano Longhini.

Il programma della manifestazione

Giovedì 17 settembre

ore 11,00 Inaugurazione ufficiale della XXVI edizione e presentazione dei progetti speciali

“Medusa fonte”
Mostra di Nicola Toffolini per la raccolta fondi “GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA”

“Blogs & Crafts i giovani artigiani e il Web”
in collaborazione con Fondazione Ferragamo, Starhotels, The Student Hotel e FOOO

“Ricette di famiglia” in collaborazione con
Relais & Chateaux Il Falconiere, Belmond Villa San Michele, Helvetia & Bristol, The St Regis Florence e Riccardo Barthel;
ore 12,00 Assegnazione del “Premio Giorgiana Corsini” allo stand più bello;
ore 15,00/17,00 Laboratori gratuiti di intreccio di viminicon Giotto Scaramelli;
ore 18,00 “Ricette di Famiglia” incontri gastronimici con live cooking;
Annamaria Tossani presenta lo chef Silvia Baracchi del “Ristorante Il Falconiere”, Relais & Chateaux Il Falconiere, Cortona;

Venerdì 18 settembre

ore 12,00 “Bel Canto nel Giardino” Recital degli artisti del nuovo Mascarade Opera Studio;
ore 15,00/17,00 Laboratori gratuiti di intreccio di vimini con Giotto Scaramelli;
ore 18,00 “Ricette di Famiglia” incontri gastronimici con live cooking.
Annamaria Tossani presenta lo chef Alessandro Cozzolino del “Ristorante La Loggia”, Belmond Villa San Michele, Fiesole;

Sabato 19 settembre

Ore 11,30 presentazione della “Homo Faber Guide”;
in collaborazione con Fondazione Cologni e Michelangelo Foundation;
ore 15,00/17,00 Laboratori gratuiti di intreccio di vimini con Giotto Scaramelli;
ore 18,00 “Ricette di Famiglia” incontri gastronimici con live cooking;
Annamaria Tossani presenta lo chef Pasquale D’Ambrosio del “Ristorante Bristol Winter Garden”, Helvetia & Bristol, Firenze.

Domenica 20 settembre

ore 15,00/17,00 Laboratori gratuiti di intreccio di vimini con Giotto Scaramelli;
ore 18,00 “Ricette di Famiglia” incontri gastronimici con live cooking;
Annamaria Tossani presenta lo chef Gentian Shehi del “Ristorante Winter Garden”, The St Regis Florence;
ore 19,30 Assegnazione del “Premio Perseo” all’espositore più apprezzato dal pubblico drink;
ore 19,30 Chiusura della manifestazione.

Tutti i giorni

Salone da Ballo di Palazzo Corsini:

“LA COPIA DELLA STATUA DELLA FATA MORGANA”
Esposizione della copia della statua del Giambologna
realizzata dal restauratore Filippo Tattini in grandezza naturale

“MEDUSA FONTE”
Mostra di Nicola Toffolini per la raccolta fondi “GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA”

“LA VASCA HOLIDAY”
Esposta da Devon&Devon in anteprima mondiale

Loggia del Buontalenti:

“LE CARTE ARTISTICHE DI SAN PATRIGNANO”
Straordinarie carte da parati artistiche realizzate a mano dai laboratori artigianali della comunità di recupero

“CITYNG: SEDERSI SULLA CITTÀ, NELLA CITTÀ E CON LA CITTÀ”
Esposizione delle sedie del giovane artigiano-designer Cosimo De Vita,
in collaborazione con l’azienda Savio Firmino

Area Ristoro Streetfood dalla colazione all’aperitivo con le specialità di Ditta Artigianale, Vivoli, Ditta Eredi Nigro, Nura, Fatti di Fritto.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Proiezioni sulla Cupola per i suoi 600 anni

    • Gratis
    • dal 1 al 30 settembre 2020
    • Duomo di Firenze
  • Open City Scandicci: il programma tra cinema, teatro e circo

    • dal 13 luglio al 27 settembre 2020
  • Museo del Novecento: musica, teatro e arte a ingresso gratuito

    • Gratis
    • dal 2 luglio al 2 ottobre 2020
    • Museo Novecento

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 luglio al 2 novembre 2020
    • Palazzo Pitti
  • Libri e fiori in piazza dei Ciompi: gli appuntamenti del 2020

    • dal 25 gennaio al 27 dicembre 2020
    • piazza ciompi
  • Proiezioni sulla Cupola per i suoi 600 anni

    • Gratis
    • dal 1 al 30 settembre 2020
    • Duomo di Firenze
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento