Gli "Aperifilm": rassegna cinematografica per riflettere sul nostro rapporto con gli animali e l'ambiente

Il nostro rapporto con gli animali e l'ambiente in una rassegna cinematografica che vuole invitarci a riflettere su alcuni grandi temi etici. Il ciclo prende il via giovedì 22 febbraio 2018 a Firenze ed è presentato dall'associazione Progetto Vivere Vegan.

Il primo appuntamento è con “The Cove” (Usa 2009), un film di Louie Psihoyos, a cui seguiranno “Live and Let Live” di Marc Pierschel (15 marzo), “Cowspiracy” di Kip Andersen (19 aprile) e “Capire il passato per vivere felici” di Helena Norberg-Hodge (17 maggio). Le proiezioni si svolgeranno, dalle ore 20,45, presso Pappagioia, bistrò vegan in via del Ponte Rosso 57/r, dove dalle 19 si potrà gustare l'apericena.

Altre informazioni di seguito e all'indirizzo www.viverevegan.org/gli-aperifilm-cinema-vegan
...
Programma della rassegna

22 febbraio
“The Cove”
Un film di Louie Psihoyos, durata 92 min. – USA 2009
Usando attrezzature all’avanguardia e un team di esperti, un gruppo di attivisti guidati dal famoso addestratore di delfini Ric O’Barry si infiltra in una baia di Taiji, in Giappone, per denunciare la caccia annuale del delfino che si svolge nel parco nazionale, e che vede la cattura e la morte di centinaia di delfini destinati ai parchi acquatici o al consumo alimentare. Protagonista del documentario è lo stesso Ric O’Barry, addestratore della serie televisiva Flipper. Dopo la morte di Kathy, femmina di delfino che si è lasciata morire tra le sue braccia smettendo volontariamente di respirare in seguito ad una lunga depressione, ha vissuto un risveglio di consapevolezza sulla condizione di oppressione psicofisica dei cetacei tenuti in cattività e ha deciso di dedicarsi totalmente all’attivismo per la loro salvaguardia. Il documentario è stato censurato in Giappone e il 7 marzo del 2010 ha vinto l’Oscar al miglior documentario.

15 marzo
“Live and Let Live”
Un film di Marc Pierschel, durata 80 min. – Germania 2013.
“Live and Let Live” è un documentario che esamina la nostra relazione con gli animali, la storia del veganismo e le ragioni etiche, ambientali e di salute che spingono le persone ad avvicinarsi a questa scelta. Attraverso le testimonianze di chi un cambiamento lo ha fatto – a volte anche radicale, come l’allevatore che ha convertito la sua attività in un santuario degli animali – e dei principali pensatori e scienziati contemporanei – Peter Singer, Tom Regan, Colin Campbell, Jonathan Balcombe, Melanie Joy – il film ci porta a esplorare il mondo del veganismo in tutte le sue prospettive e sfaccettature, ricostruendone la storia a partire dalla fondazione della Vegan Society nel 1944.

19 aprile
“Cowspiracy”
Un film di Kip Andersen, durata 85 min. – USA 2014.
“Cowspiracy: the Sustainability Secret” svela l’industria più distruttiva del mondo contemporaneo, indagando a fondo i motivi per cui le principali organizzazioni ambientaliste mondiali evitano di parlarne. Questo scioccante e allo stesso tempo ironico documentario rivela il devastante impatto ambientale che la zootecnia ha sul nostro pianeta. Il film segue il percorso di maturazione del co-regista Kip Anderson che, spinto da un sincero interesse per le tematiche ambientaliste, inizia un percorso di consapevolezza che lo porterà a scoprire che dietro un’industria tanto distruttiva si celano milioni di vite sacrificate; dietro numeri tanto enormi, singoli individui senzienti ogni giorno muoiono davanti ai nostri occhi. E questo cambierà totalmente il suo, e il nostro, modo di vedere il mondo.

17 maggio
“Capire il passato per vivere felici”
Un film di Helena Norberg-Hodge, durata 60 min. – Gran Bretagna 1993.
“Capire il passato per vivere felici” racconta l’esperienza in Ladakh di Helena Norberg Hordge, attivista e vincitrice del Premio Nobel Alternativo nel 1986. Il Ladakh, o Piccolo Tibet, è una terra desertica situata sull’Himalaya occidentale, dal clima secco e rigido e dalle caratteristiche geomorfologiche molto diverse dal resto dell’India. Nonostante questo, per oltre un millennio è stata sede di una fiorente cultura basata sull’agricoltura, la condivisione, l’uguaglianza sociale, lo scambio e l’armonia ecologica. Con la modernità e lo sviluppo però tutto è cambiato: l’ambiente e l’armonia sociale sono stati messi a dura prova da fenomeni quali l’inquinamento, l’avidità, l’occidentalizzazione, l’intolleranza, la fine dell’autosufficienza e l’inizio di una devastante dipendenza dallo stato indiano. “Capire il passato per vivere felici” pone domande decisive sui concetti di progresso e modernità ed esplora le cause profonde del malessere della società industriale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 February al 30 August 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Arrivano i lupi nelle piazze di Firenze: la mostra | FOTO

    • Gratis
    • dal 13 July al 2 November 2020
    • Palazzo Pitti
  • Cinema sotto le stelle a Villa Bardini: il programma

    • dal 8 July al 19 August 2020
    • Villa Bardini
  • Cinema in Santa Maria Novella: il programma

    • dal 22 June al 31 August 2020
    • chiostro di santa maria novella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FirenzeToday è in caricamento