Viaggi: italiani alla riscoperta dell'Italia, immancabile la tappa a Firenze 

I dati di Booking.com dell'estate 2020. La distanza percorsa dagli italiani è diminuita del 60%

Quest'anno il settore dei viaggi è stato rivoluzionato e costretto dall'emergenza Covid19. Lo dimostrano anche i dati comunicati dal portale Booking.com, portale per le prenotazioni di alloggi, da cui si evidenzia come i piani di viaggio 2020 siano stati cambiati in modo radicale portando gli italiani a conoscere perle a più stretto raggio.  

Approfondendo i modelli di viaggio di questa estate, si legge in una nota, Booking.com ha calcolato che la distanza media percorsa dagli italiani (giugno - agosto) è diminuita del 60% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, in linea con la media globale del 63%.

Ripensando all'estate del 2019, i viaggiatori italiani hanno percorso in media 1.071 chilometri per prenotazione. Quest'estate, la distanza è scesa a soli 427 chilometri per prenotazione. 

Turismo interno 

Con minore possibilità di spostarsi, gli italiani hanno approfondito la conoscenza del proprio Paese. Il 71% della distanza totale percorsa dagli italiani tra il 1° giugno e il 31 agosto 2020 è stata in Italia, rispetto a solo il 24% nello stesso periodo del 2019. "Le città di mare e le destinazioni balneari sono in cima alla lista delle destinazioni di tendenza prenotate dai viaggiatori italiani, in quanto molti hanno colto l'opportunità di viaggiare per ricollegare familiari e amici che erano separati a causa di restrizioni di viaggio e misure di distanziamento sociale. Mentre l'Italia è stata in cima alla lista dei paesi più popolari prenotati dagli italiani quest'estate, il secondo paese più popolare prenotato dagli italiani è stata la Francia, seguita da Grecia, Spagna e Germania, a dimostrazione che anche se alcuni italiani avventurosi hanno viaggiato all'estero per trovare la loro felicità di viaggio, in generale hanno accolto bene l'idea di restare all'interno della loro sfera continentale". 

La riscoperta del territorio 

Da Positano al Lido di Jesolo molti italiani hanno riscoperto il fascino dell'Italia, con le tradizionali destinazioni balneari che hanno visto un relativo aumento di interesse da parte dei viaggiatori. Le destinazioni nazionali che si sono rivelate le star dell'estate 2020 sono Positano, Amalfi, Sorrento, Caorle, Tropea, Lido di Jesolo, Bibione, Lignano Sabbiadoro, Capri e Peschici.
Oltre ad alcune altre gemme balneari di tendenza, le classiche mete urbane sono ancora in cima alla lista delle destinazioni più popolari nella riscoperta del paese d'origine. Le destinazioni più prenotate quest'estate rivelano che gli italiani amano ancora un "city break" a Roma, Rimini, Firenze e Napoli. Tendenze, quelle sulla nostra città, in parte confermate anche nelle statistiche del Comune sul mese di settembre in cui si assiste ad un'importante crescita del turismo straniero registrando però un crollo degli arrivi degli stranieri. 


Le tendenze sulle sistemazioni

"E per quanto riguarda la scelta della sistemazione, è più probabile che gli italiani abbiano optato per un agriturismo rispetto allo scorso anno, seguiti da soggiorni in campeggio, country house e case vacanza che sono stati tutti in cima alla classifica delle tipologie di alloggio di tendenza per i viaggiatori italiani quest'estate. Questo aumento delle tende da campeggio mostra il cambiamento nelle tendenze di viaggio". "Guardando alla fine del 2019, prima di sapere che i nostri programmi di viaggio per il 2020 sarebbero stati sconvolti da una pandemia globale, solo il 23% degli italiani intendeva soggiornare in un agriturismo, mentre il 60% prevedeva di soggiornare in un hotel tradizionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questi tempi senza precedenti - ha dichiarato Arjan Dijk, Senior Vice President e Chief Marketing Officer di Booking.com - è rassicurante vedere che mentre i nostri piani e le nostre priorità sono cambiate, non lo è la nostra passione per i viaggi.  Che si tratti di ricordi catturati, relazioni rafforzate o sorrisi creati, l'estate del 2020 ha dimostrato che la felicità che il viaggio può portare non si misura semplicemente in chilometri e che ci sono molte avventure da esplorare e conforto da trovare anche vicino casa. Con la nostra missione di rendere più facile per tutti esplorare il mondo, offriamo la più ampia scelta di soggiorni, un ottimo rapporto qualità-prezzo e l'esperienza più semplice in modo che i viaggiatori possano godere di ogni tipo di esperienza di viaggio, ogni qualvolta che è sicuro farlo, che sia vicino o lontano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento