rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Edifici storici / Centro Storico / Via del Corso, 6

In vendita gli appartamenti dove visse Beatrice, la musa di Dante / FOTO

Palazzo Portinari Salviati ha ospitato in passato papi e re

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

La leggenda narra che nel 1274, Dante Alighieri vi incontrò per la prima volta Beatrice Portinari “vestita di nobilissimo colore”. Oggi, dopo 750 anni, quello stesso luogo si trova in vendita. 

Palazzo Portinari Salviati, capolavoro iconico costruito da Folco Portinari, padre di Beatrice, e poi ceduto nel 1456 a Jacopo Salviati, genero di Lorenzo il Magnifico e che vanta al suo interno affreschi di Alessandro Allori e Tommaso Gherardini oltre ad aver ospitato il fondatore dell'Accademia della Crusca, papi, cardinali, re e regine, oggi ospita una residenza d’epoca con hotel 5 stelle lusso e suite al piano nobile, appartamenti ai piani superiori, una spa e un ristorante stellato.

Appartamenti che oggi sono in vendita con metrature dai 90 ai 450 metri quadri, per prezzi che oscillano dai 980mila ai 12 milioni di euro. 

"Ci sono case che nascono già leggenda e questo palazzo, che ha fatto la storia di Firenze, ne è una testimonianza – afferma Cinzia Romanelli, Ceo di Building Heritage - Forbes Global Properties. – Camminare nelle sue stanze è un’emozione indescrivibile, che passa dagli splendidi soffitti stuccati fino ai bellissimi affreschi. Questo palazzo è un autentico gioiello di storia, che nel corso dei secoli è stata la residenza non solo della musa di Dante Alighieri, ma anche di illustri architetti e artisti del Rinascimento”. 

Palazzo Portinari Salviati, foto interni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vendita gli appartamenti dove visse Beatrice, la musa di Dante / FOTO

FirenzeToday è in caricamento