rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Furgoni ibridi ed elettrici, tutte le novità in arrivo nel 2021

Sono in continuo aumento i privati e le aziende che scelgono veicoli commerciali elettrici e ibridi

Quest’anno l’attenzione è puntata sui veicoli commerciali elettrici e ibridi. Un trend in crescita costante, nato quasi sicuramente dallo stato di necessità dovuto alla pandemia che ha toccato il 2020. I dati di Marzo 2021 parlano di un mercato, quello dei veicoli commerciali, in netto aumento rispetto agli anni precedenti. 

I nuovi furgoni elettrici sono la testimonianza di questa tendenza, e rappresentano infatti un nuovo modo di lavorare, effettuando consegne, soprattutto in città. Mezzi veloci, versatili, pratici e che favoriscono una guida sostenibile e ad impatto pari a zero.

I professionisti interessati ai veicoli commerciali elettrici e ibridi operano prevalentemente in aree di business che includono il commercio online, i servizi postali e di spedizioni, la ristorazione a domicilio, il trasporto locale, oppure quelle attività che necessitano di accedere ai centri urbani, nei quali la circolazione a veicoli con trazione tradizionale all’interno dei centri storici vede sempre più limitazioni.

I nuovi veicoli ibridi ed elettrici sono dotati di innovativi sistemi di connettività e ADAS all’avanguardia, per una guida sicura e sostenibile.

Tra le novità principali vediamo il nuovo Citroen e-Berlingo Van disponibile nelle versioni M da 4.40 metri ed XL da 4.75 metri di lunghezza. Basato su motore elettrico da 136 CV alimentato da una batteria da 50 kWh per una velocità massima di 130 km/h e un’autonomia di 275 km. Un veicolo commerciale adatto agli spostamenti urbani a breve e medio raggio.

Dalla Francia arriva anche il cugino Peugeot E-Partner, dalle caratteristiche molto simili: basato su motore 136 CV e 275 km di autonomia e disponibile anch’esso in due lunghezze, Standard e Long, per un carico di 800Kg.

Arriva anche il nuovissimo Peugeot E-Boxer, il nuovo furgone elettrico del gruppo Stellantis, disponibile con due batterie di potenze diverse, da 37 e da 70 kWh, che garantiscono fino a 340 Km di autonomia.

Uno dei veicoli più attesi è proposto da Renault, il nuovissimo Renault Kangoo, dal design ultra moderno e disponibile in due lunghezze e due volumi di carico diversi: da 3.3 a 3.9 metri cubi nella lunghezza standard e da 4,2 a 4,9 metri cubi previsti per quella lunga. Poche le notizie rispetto al motore elettrico, sappiamo solo che sarà sicuramente più potente di quello attuale.

Nel 2021 l’iconico FIAT Ducato compie 40 anni e per l’occasione il gruppo Stellantis lancia l’attesissimo FIAT E-Ducato elettrico : il primo furgone di tipo BEV (Battery Electric Vehicle) , un mezzo dunque interamente ecologico senza emissioni e che mantiene tutte le caratteristiche del modello ad alimentazione tradizionale.

Tra gli altri vantaggi anche l’ottimale distribuzione dei pesi, l’abbassamento del baricentro, e la possibilità di 400 configurazioni diverse per rispondere in modo efficiente alle diverse esigenze commerciali degli operatori professionali: dal trasporto merci alle imprese edili, dagli artigiani ai servizi municipali.

Il Ducato Elettrico è proposto in due diverse taglie di batteria e garantisce circa 360 Km di autonomia con una batteria da 79 kWh, e 230Km laddove dotato di batteria da 47 kWh, secondo il ciclo WLTP.

Il 2022 vedrà invece l’arrivo del nuovo Ford E-Transit, di cui sappiamo alcuni dettagli fondamentali: basato su motori fino a 269 CV garantisce un’autonomia di 350 Km con un’unica ricarica grazie ad una batteria di 67 kWh. Sono previsti fino a 25 allestimenti diversi che coinvolgono carrozzeria, passo, altezza, massa e portata.

La famiglia Ford vedrà inoltre l’arrivo della nuova Fiesta Van Mild-Hybrid ideale per il settore dei trasporti e della logistica. Il van sarà basato su motore motore EcoBoost Hybrid da 125 Cv, dotato di tecnologia mild hybrid a 48 Volt, e garantirà bassissimi consumi ed emissioni vicinissime allo zero.

Quest’anno vedremo inoltre l’arrivo del nuovo Mercedes Citan ibrido ed elettrico: un veicolo compatto, dal design inconfondibile e dotato dei migliori sistemi di sicurezza e connettività. Mercedes ha previsto anche l’ibrido E-Tech da 140 e 160 CV e il full Electric alimentato da batteria da 52 kWh, per un’autonomia di circa 350 Km.

La casa tedesca Opel, parte del gruppo Stellantis, propone invece il nuovissimo Opel Combo basato su un motore elettrico da 136 CV e alimentato da una batteria da 50kWh, per un ‘autonomia di 275 km. Aumenta la lunghezza , tra i 4.40 e i 4.75 metri e una capacità di carico di 800Kg.

Sempre nel 2021 è previsto l’ingresso sul mercato del nuovo Proace Electric di Toyota, disponibile in tre lunghezze diverse: Compact, Medium e Long. Basato su motore elettrico da 136 CV, promette un’autonomia di circa 230 Km. La funzionalità di Proace unita all’efficienza del motore full Electric, a impatto zero.

Bisognerà aspettare ancora qualche mese per vedere l’arrivo del nuovissimo Volkswagen Transporter T7, per il quale è prevista una versione ibrida plug-in, basata, molto probabilmente su motore 1.4 TSI turbo- benzina, combinato ad una unità elettrica, per una potenza complessiva di circa 200 CV.

Furgoni elettrici: meglio il Noleggio a Lungo Termine o l’acquisto?

L’evoluzione tecnologica nei motori dei veicoli commerciali elettrificati porta sicuramente un beneficio all’ambiente in termini di emissioni ma allo stesso tempo questa evoluzione tecnologica si porta dietro un costo molto importante. In primis i listini dei furgoni elettrici sono molto più alti dei listini dei veicoli commerciali con il tradizionale motore termico (soprattutto se si includono le batterie con la maggior capacità di KW per aumentare i Km percorribili), inoltre, la possibilità di fare dei sinistri e di danneggiare di conseguenza il pacco batteria del furgone potrebbe diventare un aspetto da valutare seriamente se è più
conveniente noleggiare a lungo termine o acquistare.

Il noleggio lungo termine furgoni, a differenza dell’acquisto, permette di avere molte più garanzie nei confronti di rischi quali furti e sinistri grazie alle assicurazioni incluse come il furto e incendio e la kasco con copertura totale del danno. Inoltre la questione dei listini molto alti nel noleggio a lungo termine viene gestita sia grazie agli incentivi statali stanziati dal governo sia con il valore residuo che la società di noleggio determina nei confronti del furgone, lasciando così al cliente il vantaggio di pagare un solo canone che comprende l’utilizzo del furgone elettrico insieme ai servizi inclusi come le assicurazioni e le manutenzioni ordinarie e straordinarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furgoni ibridi ed elettrici, tutte le novità in arrivo nel 2021

FirenzeToday è in caricamento