rotate-mobile
Economia

Tassisti in corteo a Roma: presenti anche i fiorentini

L'adesione è stata alta. Tutte le sigle sindacali hanno espresso parere positivo

Petardi, cori e fumogeni. Così migliaia di tassisti, almeno tremila secondo fonti della Questura di questa mattina, tra cui molti fiorentini, hanno protestato a Roma in un lungo corteo partito da piazza della Repubblica, snodato lungo via Cavour fino a piazza Madonna di Loreto, per poi passare dietro piazza Venezia. 

Uno sciopero indetto da tutte le sigle sindacali e sorvegliato dall'alto dall'elicottero della polizia di Stato. Ad animare la manifestazione, aperta dallo striscione "Tassisti italiani lavoratori del servizio pubblico", anche la musica, rilanciata da un furgoncino che ha accompagnato tutto il percorso. Tra bandiere dei sindacati, slogan e striscioni, i tassisti protestano contro il Ddl concorrenza colpevole "di deregolamentare ulteriormente il settore". Una manifestazione che coincide anche con lo stop del servizio dalle 8 alle 22 di mercoledì 24 novembre.

"La risposta della categoria dei tassisti oggi è stata totale e questo vuol dire che l'attuale governo, forte con i deboli e debole con i forti, ha fortemente deluso i lavori", ha commentato in una nota Alessandro Atzeni di UIL Trasporti Lazio: "Essere stati inseriti nel ddl concorrenza è stato un vero e proprio colpo di mano che nessuno si aspettava, specialmente in un periodo in cui il comparto taxi è fortemente in sofferenza per gli effetti negativi della pandemia di Coronavirus. Chiediamo lo stralcio dell'art. 8, altrimenti questa sarà la.prima di una serie di mobilitazioni atte a bloccare la deregolamentazione del settore". 

La nuova ordinanza per i trasporti 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti in corteo a Roma: presenti anche i fiorentini

FirenzeToday è in caricamento