Coronavirus: i tassisti chiedono guanti e mascherine

Il servizio di copertura deve essere garantito ma l'Unione di rappresentanza dei Tassisti Italiani chiede più garanzie contro il rischio contagi

I tassisti chiedono maggiori tutele per continuare a svolgere il servizio durante l'emergenza coronavirus. “Il servizio taxi ha obbligo di copertura di servizio sempre. Lo ha anche in questo eccezionale stato di emergenza sanitaria. Se lo Stato – afferma Claudio Giudici, presidente nazionale Uritaxi (Unione di rappresentanza dei Tassisti Italiani) – decide di proteggere tutta la popolazione italiana bloccandone il primario costituzionale diritto/dovere al lavoro, allora deve proteggere coloro che, per esigenze di necessità pubblica, lascia sul lavoro, tanto più se questo lavoro ti mette naturalmente a stretto contatto con la clientela”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questo momento non esiste un mercato, ma almeno la tranquillità professionale relativa all’incolumità deve permanere. Lo Stato – è l'appello di Giudici – provveda subito a fornire di mascherine e guanti, nelle quantità necessarie ad affrontare il periodo di emergenza sanitaria, tutti gli operatori del servizio taxi, perché la nostra non è una vita di serie B”.

Autobus: le misure contro il coronavirus

Tassisti bloccati dal Coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento