Sabato, 13 Luglio 2024
La spending review

Tagli del governo: l’elenco Comune per Comune della Città Metropolitana

A Firenze la sforbiciata maggiore: 15 milioni in meno. La Fp Cgil “Si scaricano sulle amministrazioni locali le politiche di austerità”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

15 milioni di tagli al Comune di Firenze, 10 per tutte le altre amministrazioni della Città metropolitana di Firenze. Il ministero dell’Interno ha reso pubblici i contenuti del Decreto per dare una sforbiciata alle spese degli enti locali previsto dalla Legge di bilancio 2024: 250 milioni annui per gli anni 2024-2028, di cui 50 in capo alle Province e alle Città metropolitane e 200 in capo ai Comuni. Per la Toscana si tratta di 80 milioni in cinque anni. 

Un provvedimento contestato dalla Fp Cgil: “Si tratta dell’ennesimo tentativo di riversare sulle amministrazioni locali le politiche di austerity che hanno fortemente contribuito al declino economico dell’Italia e che hanno fatto precipitare gli enti locali in una crisi sempre più drammatica, fatta soprattutto di riduzioni di personale e taglio dei servizi. Penalizzando, con ciò, lavoratori e cittadini”, attacca il sindacato in un comunicato in cui denuncia anche una stortura: “Il riferimento al livello di risorse Pnrr, di cui gli enti sono destinatari, genera un paradosso per cui quanto più ho realizzato in base a queste risorse tanto meno risorse avrò a disposizione per gestirle. Invece, il riferimento alla spesa corrente, che è per parte importante fatta di spesa di personale, contribuirà ad alimentare una tendenza per cui il taglio alle spese di personale ha fatto del comparto delle funzioni locali non solo quello che ha perso in assoluto più personale negli ultimi 10 anni, ma è anche il meno attrattivo tra quelli di tutte le pubbliche amministrazioni”.

Questo quando, sottolinea il sindacato,“i concorsi vedono pochissimi partecipanti e vincitori che si dimettono dopo pochi mesi per passare ad altre pubbliche amministrazioni o nel settore privato. E l’aver escluso dalle spese correnti e dalle risorse Pnrr le spese destinate a diritti sociali, politiche sociali e alla famiglia non riduce la portata negativa di questi tagli”. Così, denuncia la Cgil nella nota, “si ingenerano così effetti paradossali con Comuni di minori dimensioni demografiche chiamati a contribuire, in proporzione, più di Comuni con maggiori dimensioni, ma con una quota di assegnazione di risorse Pnrr più bassa. Questi tagli debbono cessare a partire dalla prossima legge di bilancio, ed anzi bisogna al più presto tornare ad investire in risorse, professionalità, diritti”.

Ente

Totale

FIRENZE

15.000.659,57

SCANDICCI

880.027,68

SESTO FIORENTINO

830.286,90

EMPOLI

817.847,77

CAMPI BISENZIO

774.367,90

BAGNO A RIPOLI

469.830,95

FIGLINE E INCISA VALDARNO

447.783,74

FUCECCHIO

404.171,21

PONTASSIEVE

371.789,40

LASTRA A SIGNA

332.504,97

SIGNA

306.031,78

BORGO SAN LORENZO

401.746,82

CALENZANO

491.245,87

CASTELFIORENTINO

313.313,01

SAN CASCIANO IN VAL DI PESA

311.159,87

REGGELLO

306.048,62

CERTALDO

337.086,63

VINCI

321.021,31

IMPRUNETA

261.454,21

MONTELUPO FIORENTINO

274.476,67

FIESOLE

238.080,20

GREVE IN CHIANTI

260.267,01

MONTESPERTOLI

201.955,67

SCARPERIA E SAN PIERO

263.284,37

BARBERINO TAVARNELLE

276.938,75

BARBERINO DI MUGELLO

232.614,76

CERRETO GUIDI

178.555,05

RIGNANO SULL'ARNO

132.780,99

VICCHIO

149.566,14

CAPRAIA E LIMITE

89.377,96

PELAGO

149.158,08

RUFINA

109.491,02

DICOMANO

124.713,90

VAGLIA

88.475,83

GAMBASSI TERME

78.809,98

FIRENZUOLA

97.362,35

MONTAIONE

100.317,40

MARRADI

63.618,40

LONDA

48.594,12

PALAZZUOLO SUL SENIO

29.480,78

SAN GODENZO

44.610,70

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli del governo: l’elenco Comune per Comune della Città Metropolitana
FirenzeToday è in caricamento