rotate-mobile
Economia

Saldi in arrivo: spesa in linea con il 2016 ma fioccano le critiche sulle svendite

Il presidente di Confesercenti Firenze annuncia che scriverà presto al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi perché si cambi il sistema delle vendite scontate

Confcommercio Toscana prova a fare una stima previsionale delle vendite nel periodo dei saldi invernali 2017: una famiglia su due in Toscana è pronta a fare acquisti a prezzi scontati, che cominceranno il 5 gennaio e proseguirenno fino al 5 marzo. Il budget di spesa sarà di 385 euro a famiglia (167 euro a persona), in linea con i valori dello scorso anno.

Nico Gronchi, Presidente Confesercenti Firenze, non ha però grandi aspettative riguardo ai saldi invernali e assume una posizione critica, annunciando che scriverà presto al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi perché si cambi il sistema delle vendite scontate. Nello specifico, chiede  la modifica del calendario dei saldi, giudicati dai piccoli esercenti troppo ravvicinati al Natale.

"Nel mondo delle piccola impresa dettaglio moda e calzature -oltre 2000 attività  Firenze e hinterland- la voglia di modificare, anche in modo radicale, un meccanismo che ormai non soddisfa più nessuno - spiega Gronchi - Da quando si è avuta praticamente l’ufficialità della conferma del prossimo 5 Gennaio, che ci sono giunti tantissimi appelli affinché il 2017 sia l’ultimo anno con una data cosi ravvicinata per l’inizio delle vendite di fine stagione e un periodo cosi lungo di durata delle promozioni (60 giorni). Abbiamo sempre sostenuto con convinzione questa tesi, e lo facciamo oggi con ancora maggiore forza, proprio nel momento in cui la combinazione di diversi fattori (calo dei consumi, crescita del commercio elettronico, cambiamento stili di vita...) rende sempre più difficile mantenere in vita la rete dei cosiddetti negozi plurimarca". 
 
"Non possiamo più perdere tempo -conclude- già nei prossimi giorni prenderemo carta e penna per scrivere al Presidente della Regione Toscana affinché si attivi nella Conferenza Stato-Regioni per chiedere una modifica normativa molto semplice: inizio saldi al 30 Gennaio e durata limitata a 30 giorni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi in arrivo: spesa in linea con il 2016 ma fioccano le critiche sulle svendite

FirenzeToday è in caricamento