Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Rider: scontro Deliveroo -Cgil dopo la sentenza del tribunale 

L’azienda di delivery: “Sono lavoratori autonomi”. Il sindacato: “L'ordinanza non legittima il modello da loro adottato”

Il Tribunale di Firenze ha respinto il ricorso della CGIL nei confronti di Deliveroo chiarendo come i rider “sono lavoratori autonomi perché possono decidere se e quando lavorare, senza doversi giustificare”. L’azienda di food delivery precisa che quindi “non trova applicazione l'articolo 28 della legge n. 300 del 1970” (quello sulla condotta antisindacale in caso di sciopero).
 
“Non sono solito commentare le sentenze, ma oggi è un giorno importante per Deliveroo e per l'industria italiana del food delivery - dichiara Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italy -. È molto interessante leggere questa decisione: conferma la legittimità del modello adottato da Deliveroo e il percorso seguito con l'applicazione del CCNL Rider che riconosce importanti tutele ai rider che collaborano con noi”.

Proprio  in merito alla contrattazione l’azienda dell'asporto rimarca come sia stata anche riconosciuta "l'inammissibilità della richiesta di annullare i contratti individuali che incorporano il CCNL Rider stipulato tra Assodelivery e UGL".
 
A stretto giro anche Nidil Cgil, Filcams Cgil, Filt Cgil Firenze sono entrati nel merito della sentenza. “Ordinanza che ci lascia diverse perplessità ma che sicuramente non afferma quanto dichiarato dall'azienda”. “Il Giudice, infatti, rigetta il ricorso presentato da Nidil Cgil Firenze, Filt Cgil Firenze e Filcams Cgil Firenze in quanto ritiene che lo strumento processuale dall’art. 28 L. 300/70 non possa essere utilizzato per l’impossibilità di effettuare approfondimenti istruttori sulla natura dei rapporti dei riders”.

“L'ordinanza infatti non legittima il modello adottato da Deliveroo, non entra nel merito della qualificazione dei rapporti di lavoro, non si esprime sulla “qualità” dell'accordo sottoscritto da Assodelivery e Ugl nè tanto meno entra nel merito del comportamento antisindacale”.

Le organizzazioni sindacali hanno quindi ribadito cne andranno avanti negli interessi dei ciclofattorini. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rider: scontro Deliveroo -Cgil dopo la sentenza del tribunale 

FirenzeToday è in caricamento