menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapporto Centro del Sole 24 Ore: in Toscana 500 aziende pronte a vaccinare 

120 a Firenze 

Il prossimo numero del Rapporto Centro in edicola con Il Sole 24 Ore venerdì 16 aprile in Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Molise e Abruzzo dedica l’apertura all’intervista al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che all’inserto dedicato ai territori del Centro Italia annuncia: «La mia scommessa è mobilitare investimenti e cervelli, unire mondo della ricerca, imprese e centri tecnologici. Stanziamo subito 200 milioni per attrarre investimenti. Vogliamo accelerare sul progetto del Tecnopolo di Roma - prosegue - idea nata dal confronto tra Unindustria e Regione Lazio che ha coinvolto anche la Sapienza, Tor Vergata e Roma 3 e aperta anche ad altri Centri. Per questo mobiliteremo un miliardo per dare vita a un polo di eccellenza nazionale capace di attrarre personalità scientifiche di livello internazionale e grandi industrie. Dovrebbe essere sostenuto da una Fondazione». Il presidente della Regione Lazio rivendica poi anche l’efficienza di un modello regionale nella lotta al Covid «frutto di anni di lavoro e di investimenti nella sanità dopo anni di commissariamento. Oggi siamo al 87% degli over 80 prenotati che hanno fatto la prima dose e oltre il al 60% con due dosi e stiamo correndo anche con gli over 70 – e chiarisce - questo ci consentirà di passare un’estate diversa perché il tasso di mortalità sarà inferiore». Sullo stesso numero intervista anche a Claudio di Berardino, Assessore al Lavoro, scuola e formazione della Regione Lazio che annuncia: «Lavoro ai giovani, povertà e istruzione. Al Lazio 1 miliardo di fondi Ue».

Duemila aziende del Centro Italia pronte a vaccinare. Il Rapporto Centro del Sole 24 Ore spiega che dopo l’accordo Governo-parti sociali le imprese si stanno organizzando per partire con la somministrazione ai dipendenti. Si dovrebbe partire da maggio se arriveranno dosi necessarie. Intanto le imprese si stanno organizzando: sono circa duemila quelle del Centro Italia pronte a collaborare alla campagna Vaccinale. Nel Lazio sono 300 le aziende in campo per la campagna vaccinale. Unindustria ha messo a disposizione la sede. 700 in Emilia Romagna tra queste i grandi marchi della Motor Valley, da Ducati a Lamborghini. In Umbria, il presidente degli industriali, Antonio Alunni, è molto orgoglioso delle 118 adesioni ottenute finora: «Siamo la quinta regione a livello nazionale se rapportiamo il numero delle imprese ogni 100mila abitanti». In Abruzzo sono 111, dice il presidente della Confindustria regionale, Marco Fracassi, sottolineando che hanno partecipato grandi e piccole. In Toscana sono oltre 500, di cui 120 a Firenze. Nelle Marche le aziende che hanno già aderito sono 161. Anche il Molise ha dato la sua disponibilità: 11 aziende hanno risposto, tra cui la Performance Addivities e il pastificio la Molisana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: in Toscana 367 nuovi casi

  • Cronaca

    Vaccini: dalle ore 17 prenotazioni aperte per 1962 e 1963

  • Cronaca

    Il 13 maggio nuovo presidio in centro contro il coprifuoco

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento