rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Economia

Acqua: a Publiacqua 50 milioni di euro per ridurre le perdite

L'Ad: "Risorse cambieranno il volto dell'azienda". In Toscana 87 milioni complessivi, via Pnrr

Sono oltre 87 i milioni che arriveranno in Toscana con il Pnrr per migliorare la rete degli acquedotti e ridurre le perdite di acqua potabile. Le risorse, assegnate ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, fanno parte di un pacchetto complessivo di interventi pari a 607 milioni (342 al Centro-Nord; 265 al Sud), di cui tre proposti dall'Autorità idrica toscana. In questo senso, stando alla graduatoria approvata ieri con un decreto della direzione generale del ministero, Publiacqua potrà contare su 50 milioni per la "riduzione delle perdite idriche nei sistemi acquedottistici dell'area metropolitana" di Firenze, Prato e Pistoia".

"Siamo entusiasti e felicissimi di questo riconoscimento", esulta raggiunto dall'agenzia Dire l'amministratore delegato di Publiacqua, Paolo Saccani, che afferma sicuro: "Questo finanziamento cambierà il volto di questa azienda". In che senso? "Il progetto - risponde - è strutturato sull'innovazione tecnologica: è previsto, quindi, un massiccio intervento di digitalizzazione e sostituzione degli attuali contatori con quelli che consentono la lettura a distanza. E questo renderà possibile una maggiore e più tempestiva azione di ricerca e riparazione delle perdite. Daremo un servizio migliore ai nostri utenti".

Saccani scorre la graduatoria stilata dal ministero e aggiunge: "Ci credevamo molto, perché abbiamo presentato un progetto molto innovativo, da oltre 60 milioni (66,7 ndr). Siamo stati premiati con 50 milioni, che rappresenta il tetto massimo previsto da questa linea di finanziamento del Pnrr. Nella graduatoria nazionale, inoltre, ci siamo piazzati terzi e anche questo dato è significativo, dimostra come Publiacqua sia un'azienda innovativa ed efficiente". L'obiettivo, ora, è di "dare attuazione al tutto nel più breve tempo possibile. Inizieremo subito con le gare di appalto in modo da beneficiare immediatamente del finanziamento".

Saccani, infine, ricorda che Publiacqua "è destinataria di altri 9 milioni, sempre dal Pnrr, ma su una linea che riguarda l'ammodernamento delle infrastrutture acquedottistiche. Ci sono stati finanziati quattro progetti, da 9 milioni complessivi, di cui 2,7 già erogati. Sono già nelle casse della società. Anche con questi interventi andremo a realizzare importanti investimenti che miglioreranno di gran lunga la qualità del servizio idrico nel territorio e che, essendo contributi pubblici, non avranno nessuna ricaduta sulla tariffa", conclude.

Oltre a Publiacqua, a Gaia spa (gestore idrico che copre le aree di Massa Carrara, Lucca, Pistoia e le zone della Versilia, della Garfagnana e della Lunigiana) andranno 25,5 milioni per la "gestione avanzata delle reti idriche della costa apuo-versiliese". Mentre alle Nuove Acque, società che governa il servizio in provincia di Arezzo e in parte in quella di Siena, saranno destinati 11,7 milioni per - è scritto nella graduatoria- la "riduzione delle perdite, compresa la digitalizzazione, la distrettualizzazione e il monitoraggio, nelle reti idriche gestite".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua: a Publiacqua 50 milioni di euro per ridurre le perdite

FirenzeToday è in caricamento