Tonni proibiti

I pescatori toscani: “Costretti a ributtare in acqua il tonno rosso perchè tagliati fuori dalle licenze e dalle marinerie del Sud Italia”. Una perdita di oltre 100mila euro l'anno

"Ogni estate, le imbarcazioni professionali toscane perdono oltre 100mila euro a causa di un regolamento nazionale sulla 'pesca accessoria' e di un sistema che agevola le marinerie del Sud: si tratta di un insostenibile danno ambientale ed economico".

E' la denuncia di FedAgripesca-Confcooperative: i pescatori della Toscana, spiega l'associazione di categoria, vengono puntualmente tagliati fuori dal business internazionale del tonno rosso del Mediterraneo.

Infatti, "nessuna delle 600 imbarcazioni professionali che lavorano nell'arcipelago toscano ha la licenza per pescare questa preziosa specie, strapagata e soprattutto assorbita quasi totalmente dal mercato giapponese", spiega il referente dell'associazione di categoria, Andrea Bartoli.

"L'unica possibilità che potrebbero avere sarebbe quella di ricorrere alla cosiddetta “pesca accessoria”, ovvero la quota di tonno che ogni anno viene concessa alle barche non autorizzate. Quest'anno, per esempio, ammontava a 250 tonnellate" aggiunge Bartoli.

Il condizionale però è d'obbligo, visto che quando i tonni rossi, migrando, arrivano nel mare toscano, la quota in questione è già stata ampiamente esaurita dalle marinerie del Sud Italia. Eppure, nei mesi di luglio e agosto il Mar Tirreno è ricchissimo di tonno rosso.

E non sono pochi gli esemplari che finiscono nei palangari delle barche che pescano il pesce spada o nelle reti di circuizione dei pescherecci che si dedicano ad acciughe e sardine, di cui i tonni si nutrono.

A quel punto, però, i nostri pescatori sono costretti a ributtare in mare il tonno catturato, vivo o morto che sia.

"Il danno è duplice: ambientale ed economico - sottolinea Bartoli -. Da due mesi le nostre barche ributtano in mare i tonni pescati perché il regolamento vieta loro di sbarcare il pesce, cioè di portarlo a terra e venderlo".

I pescherecci toscani che potrebbero beneficiare della pesca del tonno rosso sono una cinquantina, per un totale di 200 membri negli equipaggi. Si tratta di piccole realtà artigianali, concentrate soprattutto nella zona del'Isola d'Elba, che solitamente vendono il pescato direttamente al consumatore.

Un chilo di tonno rosso viene venduto a 25 euro al chilo. Considerando che questi pesci pesano tra i 50 e i 400 chili, il calcolo del giro d'affari perduto è rapido. La soluzione per bloccare lo scempio ambientale e per garantire anche ai pescatori professionali una fonte di reddito ci sarebbe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da anni stiamo chiedendo al Ministero delle Politiche agricole una modifica ai regolamenti e alla Regione Toscana un supporto concreto in questa battaglia - conclude Bartoli -. Sarebbe sufficiente suddividere la quota della pesca accessoria su base regionale, anziché stabilire una quota nazionale come avviene adesso. In questo modo anche la Toscana avrebbe accesso alla pesca del tonno rosso. Ma nessuno, per il momento, ci ha ascoltati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento