Economia

Società partecipate: l'illuminazione si compra la comunicazione

Silfi Spa acquisisce Florence Multimedia, via libera in consiglio comunale. Fratelli d'Italia: "La macchina da propaganda di Renzi finisce coi lampioni"

Via libera dal Consiglio comunale all’acquisizione da parte di Silfi spa del complesso aziendale di Florence Multimedia srl. Lo prevede una delibera presentata dall’assessore alle Partecipate del Comune di Firenze Federico Gianassi.

L’operazione - spiega una nota del Comune - consentirà di ampliare la gamma di attività di Silfi ad un settore definito "coerente e compatibile con la mission aziendale in un’ottica di servizi smart a livello metropolitano".

Buio in strada con i nuovi lampioni a Led: l'Isolotto protesta

Florence Multimedia Srl ha per oggetto sociale l’attività di produzione e distribuzione di contenuti multimediali legati al territorio e opera secondo il modello “in house providing” nei confronti della Città metropolitana di Firenze.

L’acquisizione da parte di Silfi spa, si spiega ancora, "va a sviluppare ulteriormente il progetto dei soci di aggregare in un’unica azienda integrata un numero crescente di servizi strumentali alla gestione della città intelligente rafforzandone gli assetti connessi alla comunicazione istituzionale e all’info mobilità sul territorio".

Il ponte Santa Trinita si rifà il look: nuova illuminazione

Non solo: in ragione proprio dell’operazione di acquisizione, a Silfi potranno essere affidati tutti i servizi che prima svolgeva Florence Multimedia srl e non più dalla sola città Metropolitana ma anche direttamente dal Comune di Firenze e dagli altri soci tutti, previa adozione di apposito atto deliberativo di affidamento, da adottarsi secondo le previsioni e il percorso dettato della normativa vigente.

Una settimana fa il consiglio della Città Metropolitana di Firenze, su illustrazione del consigliere delegato Nicola Armentano, aveva approvato - col voto contrario del centrodestra - modifiche allo Statuto proposte dalla Società Illuminazione Firenze e Servizi Smartcity Silfi spa, nella quale la Città Metropolitana detiene una partecipazione dell’11,8565% del capitale sociale.


Fratelli d'Italia: "La macchina da propaganda di Renzi finisce coi lampioni"

"Una triste parabola, quella di Florence Multimedia, la società nata per aiutare la scalata di Matteo Renzi alla carica di sindaco ai tempi della sua presidenza della Provincia. Viene acquisita, con la delibera approvata ieri in Consiglio comunale, da Silfi, la partecipata del Comune che si occupa di illuminazione della città, semafori e telecamere. La macchina da propaganda finisce insieme ai lampioni". Lo dichiarano il capogruppo a Palazzo Vecchio di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi insieme al consigliere Jacopo Cellai.

"La cifra dell'acquisizione è modesta, 90mila euro, ma il carico degli stipendi della decina di dipendenti finisce a carico di Silfi - aggiungono Draghi e Cellai -. Sarebbe stato più concepibile se la società fosse stata acquisita da Toscana Notizie; Florence Multimedia si occupa attualmente di pubblicizzare lavori stradali e altre notizie di servizio della città metropolitana. Incomprensibile invece che sia Silfi a prendersene carico: una società che si occupa di tutt'altro e limitatamente ai confini comunali. Per questi motivi il nostro voto ieri è stato contrario".

"Si è capito da tempo che l'eredità dell'ex sindaco ed ex presidente del consiglio rignanese è ancora pesante a Palazzo Vecchio, ma crediamo che ci sia un limite che stavolta è stato oltrepassato" concludono i due consiglieri di opposizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società partecipate: l'illuminazione si compra la comunicazione

FirenzeToday è in caricamento