rotate-mobile
Offerte di lavoro

Just Eat inaugura l'hub di Firenze: previste nuove assunzioni

Apre secondo polo logistico italiano del food delivery dopo quello di Roma. Plauso della Cgil

Just Eat ha inaugurato oggi il suo nuovo hub di Firenze. Si tratta del secondo polo logistico del mercato food delivery in Italia, dopo quello di Roma inaugurato nel 2022: un investimento che consolida l'impegno intrapreso con l’assunzione di 2.500 rider in tutta Italia, con contratto di lavoro subordinato. L’Hub, di oltre 500 metri quadrati è disposto su due livelli e si trova in zona Piazza della Libertà.

Con una flotta di 50 biciclette fornite dall’azienda, opererà con oltre 30 rider dipendenti e 3 impiegati con mansioni di coordinamento delle attività relative al corretto funzionamento della struttura, nello specifico un city operation manager, un courier coordinator e 1 junior courier coordinator. Al piano terra, oltre alle biciclette, si trovano un desk di accoglienza e coordinamento delle operazioni dei rider, locker per depositare gli effetti personali dei dipendenti dell’hub e uno spazio ristoro; il piano interrato sarà destinato agli uffici di staff, con sale riunioni e formazione, oltre ad un magazzino per stoccare i materiali utili allo svolgimento del lavoro.

Il nuovo polo logistico fiorentino prevede anche la partecipazione e il coinvolgimento di realtà locali attive sul territorio: è stata affidata a Bikeflix, società che offre un servizio di ciclofficina, la manutenzione dei mezzi utilizzati dai rider, pianificando 2 interventi mensili.

IL MERCATO E LE NUOVE ASSUNZIONI

Oggi Just Eat conta oltre 28.000 ristoranti, con una crescita annuale dei ristoranti partner del 20%, in 2.000 comuni italiani, coprendo l’80% della popolazione, in un contesto di mercato, quello del food delivery, che si è confermato il più dinamico dell’e-commerce, (+20% rispetto al 2021). L’azienda prevede quindi di inserire diverse figure professionali nei prossimi mesi. È possibile consultare tutte le posizioni disponibili e candidarsi su: https://careers.justeattakeaway.com/. È inoltre possibile consultare le posizioni aperte per lavorare come courier al link: https://www.justeat.it/rider.

A Firenze sono 585 i ristoranti partner, di cui l’80% hanno scelto il modello di delivery con rider Just Eat. In testa alla classifica delle cucine più amate dal capoluogo toscano troviamo la pizza, seguita dall’hamburger e dall’esotica cucina cinese. La passione per i gusti del Sol Levante la ritroviamo anche nei piatti, dove spiccano ravioli alla griglia, involtini primavera e riso alla cantonese. Le cucine che stanno guadagnando popolarità tra i fiorentini sono il versatile poke, la cucina italiana e il gelato. Tra i piatti più ordinati della tradizione, invece, troviamo la schiacciata, i coccoli e i pici cacio e pepe.

Il settore digital food delivery, nel 2022, ha raggiunto un valore di 1,8 miliardi, rappresentando il 44% dell’intero comparto alimentare. Si tratta di un settore in continua crescita, soprattutto grazie all’incremento della capillarità del servizio. Sempre nel 2022, il 71% degli abitanti del territorio italiano ha potenzialmente accesso al servizio di food delivery (era il 68% nel 2021).

Cgil: “Estrema soddisfazione” per l’apertura dell’hub

“Estrema soddisfazione” per l’apertura dell’hub di Just Eat a Firenze è stata espressa da Stefano Gorelli, di Filt Cgil Firenze, secondo cui "è importante poter avere luoghi di lavoro più sani e sicuri. Questa iniziativa dia il via ad un nuovo modello organizzativo nel food delivery che indirizzi verso la normalizzazione un settore ancora troppo arretrato sulle condizioni dei lavoratori”.

“Come abbiamo ribadito all’azienda in più di un’occasione negli incontri fatti in questi anni, così come abbiamo sottolineato negli incontri avuti con le Istituzioni e con gli altri player del settore - aggiunge Gorelli -, riteniamo, tra le altre cose, sia di fondamentale importanza la creazione di luoghi che possano avere la funzione di ‘casa’ per i riders, creando così dei punti di riferimento per i lavoratori, degli ambienti di lavoro più sani e che siano un punto di partenza per alzare l’asticella degli standard di sicurezza”.

Clicca per continuare a leggere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Just Eat inaugura l'hub di Firenze: previste nuove assunzioni

FirenzeToday è in caricamento