Il rapporto Almalaurea

Università di Firenze, otto laureati su dieci trovano lavoro entro l’anno

Numeri in aumento e superiori alla media nazionale per quanto riguarda gli sbocchi occupazionali

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

I laureati presso l’Ateneo fiorentino trovano più facilmente lavoro, otto su dieci nel giro di un anno per quanto riguarda le triennali. Lo certifica il 26esimo rapporto sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati di Almalaurea che promuove anche quest’anno l'Unifi. I dati fanno riferimento a chi è uscito nel 2022 dall’Ateneo (5.410 gli intervistati un anno dopo)

Secondo il rapporto 2024, tra laureati triennali fiorentini che non hanno proseguito il percorso formativo (e quindi non si sono iscritti a un corso di laurea magistrale) gli occupati, a un anno dal titolo, sono l’80,4% (erano il 78,7% lo scorso anno). Un dato di rilievo se si raffronta con quello regionale (76,9%) e quello nazionale (74,1%).

Saldo positivo anche per quel che riguarda i laureati di secondo livello. A un anno dal titolo, lavora il 77,9 a fronte del 75,7% della media nazionale.

Le performance dei laureati di secondo livello usciti nel 2018 (sono 3.953 gli intervistati dopo un anno dal titolo, 3.715 sono stati contattati a cinque anni dalla laurea):

Tra i laureati di secondo livello contattati cinque anni dopo il conseguimento del titolo, la percentuale di occupati sale al 90,3% (era all’89,8% nella precedente rilevazione) mentre si attesta all’88,2% a livello italiano. Spicca il dato dei lavoratori part time che, a un anno dalla laurea, tocca il 17,2% (13,8 il dato nazionale) e si attesta all’8,8% a cinque anni (6,4%).

L’indagine ha misurato anche il grado di efficacia del titolo di studio (competenze acquisite nel percorso di studio ed effettivamente usate in ambito professionale). Ad un anno dal conseguimento del titolo triennale, sale al 69,9% la percentuale degli occupati che considera la laurea efficace o molto efficace (era il 64,9%): un livello decisamente superiore al dato regionale (66,8%) e a quello nazionale (61,7%). Questa percentuale si attesta al 69,7 per i dottori magistrali fiorentini (la media nazionale si ferma al 69,5%).

Il rapporto prende in esame anche l’indice di gradimento dei laureati in relazione al percorso svolto. Sui 9.372 laureati coinvolti nel 2023, l’86,4% ritiene soddisfacente il rapporto con i docenti e  l’88,6% giudica con soddisfazione il complesso della formazione ricevuta. Il 71,7% si iscriverebbe di nuovo allo stesso corso presso l’Ateneo fiorentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università di Firenze, otto laureati su dieci trovano lavoro entro l’anno
FirenzeToday è in caricamento