menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: impennata del prezzo della frutta 

Il clima pazzo di maggio fa salire i prezzi di oltre il 10 per cento 

Il clima altalenante di maggio ha ripercussioni sul mercato della frutta. La Coldiretti stima, rifacendosi ai dati Istat sull'andamento dei prezzi, nell'11,2% l'aumento del prezzo della frutta dopo il passaggio del maltempo. “Il clima pazza quest’anno sta creando non pochi problemi a molte produzioni agricole regionali – sottolinea Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Toscana – a cominciare dal miele per arrivare ai seminativi ed agli ortaggi tutti in forte ritardo di maturazione. Ma è il settore frutticolo il comparto forse tra i più colpiti, infatti è sparito dagli alberi un frutto su quattro per il crollo dei raccolti in tutta Europa a causa dell’andamento stagionale anomalo con gelate, grandine e vere e proprie bombe di pioggia, che hanno colpito dalle albicocche alle ciliegie, dalle pesche alle nettarine fino alle susine”.

Una situazione difficile per i coltivatori del nostro Paese, ed anche della Toscana, dove si stima un raccolto di pesche in calo di oltre il 20% nel mezzogiorno e del 15% al nord e una produzione inferiore rispetto allo scorso anno tra il 10 ed il 30% per le ciliegie ma con pezzature più grandi e migliore qualità. Ridotta anche – precisa la Coldiretti – la disponibilità delle susine mentre ci saranno circa il 20% di albicocche in meno nei frutteti in Emilia-Romagna, Campania, Basilicata, Puglia, Sicilia, Piemonte e Calabria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: la Toscana verso la zona gialla

  • Cronaca

    Tramvia, via a nuova fase dei lavori in piazza della Libertà

  • Cronaca

    Coronavirus, in Toscana 936 casi: risale il tasso di positività

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento